Pantani si riapre nuovamente il caso, truffa sportiva
Pantani si riapre nuovamente il caso truffa sportiva

Si riaprono le indagini per il caso Pantani, la tragica morte del ciclista nel giugno del 1999, ancora una volta gli inquirenti vogliono fare chiarezza, si spera definitivamente, sulla sua morta.

Pantani è morto mentre si trovava in un albergo di Madonna di Campiglio, negli anni non sono mai state chiarite, fino in fondo, le cause del decesso del ciclista, in particolar modo gli eventuali responsabili, soprattutto il collegamento con l’esclusione dal giro d’Italia.

Inizialmente la morte di Pantani è stata legata ad un overdose di cocaina, solo dopo diversi accertamenti, e soprattutto visionando il materiale video disponibile, si è potuto capire che forse la scena della morte del ciclista, non era così semplice come precedentemente affermato.

La scena della morte di Pantani, la camera d’albergo, tutto fa pensare a qualcosa che sia andata in modo completamente diverso da quanto precedentemente pensato, potrebbe essere un complotto architettato da più persone, per questo il caso è stato riaperto e si indaga per “associazione per delinquere finalizzata alla truffa sportiva”.

Sarà messa la parola fine al caso Pantani?

Potrebbero interessarti

Tatuaggi per coprire le cicatrici sul seno

L’obiettivo è mascherare rendendo bella una cicatrice, come? Dando spazio alla creatività…

Dalle staminali la cura per la sclerosi multipla

Studio scientifico sulle staminali che possono bloccare la sclerosi multipla. Si tratta…