Papa Francesco manda a casa il capo delle Guardie svizzere: troppo severo e sfarzoso

Papa Francesco ha deciso di mandare a casa il colonnello Daniel Rudolf Anrig, il 34esimo comandante delle Guardie svizzere. Il 31 gennaio 2015 scadrà infatti la proroga concessa alla fine del suo mandato quinquennale, ed il rapporto non verrà quindi rinnovato. La notizia è stata diffusa dall’Osservatore Romano, il Corpo della Guardia Svizzera Pontificia a partire dal nuovo anno avrà quindi bisogno di un nuovo comandante.

L’intento di Papa Francesco sarebbe quello di dare alle stesse guardie svizzere un’impostazione meno austera e militare. Secondo alcuni soldati della Guardia, Anrig era invece troppo severo e trattava le truppe quasi come se fosse imminente una guerra. Inoltre lo stesso colonnello si era fatto costruire un grande appartamento proprio sopra la caserma delle Guardie svizzere.

Bergoglio, che predica l’umiltà e la povertà in ogni angolo del mondo dove si reca, non ha certo gradito che proprio in casa sua venisse ostentata tanta opulenza. Ed intanto è già partito il toto-comandante delle Guardie svizzere. Secondo i ben informati la scelta di Papa Francesco potrebbe ricadere su Christoph Graf, l’attuale vice di Anrig. L’uomo è arrivato 27 anni fa come semplice alabardiere tra le guardie svizzere. Una persona semplice, proprio come Bergoglio, che ha saputo farsi strada con umiltà.

Loading...
Potrebbero interessarti

Ma lo struzzo nasconde davvero la testa sotto la sabbia?

Quante volte ci siamo trovati dinanzi a qualcuno incapace di affrontare le…

Coronavirus: Distanziamento, uomo trova un trucco ingegnoso

Con l’Italia tra i più colpiti dall’epidemia COVID-19, l’Organizzazione mondiale della sanità…