Paul Walker, il padre cita in giudizio la Porsche

Redazione

Era il 2013 quando quell’incidente fatale costò la vita a Paul Walker, attore indimenticato della saga di Fast & Furious.

L’auto sulla quale viaggiava l’attore era una Porsche GT Carrera, oggi alcune fonti hanno riportato che il padre di Paul Walker, ha citato in giudizio la Porsche per mancanza di sicurezza nel veicolo in questione, visto che l’attore era seduto accanto al guidatore.

Secondo il padre dell’attore, Paul avrebbe potuto salvarsi, ma l’auto mancava, a livello di fabbrica, di tantissime primarie misure di sicurezza, un auto di quel livello avrebbe dovuto avere maggiori rinforzi nelle portiere e un sistema per il blocco del combustibile, visto che subito dopo l’incidente, la Porsche dell’attore è andata a fuoco.

L’azienda ovviamente si è difesa contestando la citazione secondo la quale ci siano difetti a monte, la sicurezza è sempre presente nelle vetture della casa automobilistica, ma l’avvocato ingaggiato dal padre di Paul Walker, ovvero Jeff Milam, ha sostenuto: “Se la Porsche avesse progettato quel tipo di auto con un sistema di sicurezza più efficiente, Paul Walker sarebbe sopravvissutto e perché no avrebbe potuto partecipare anche al nuovo Fast & Furious 8, tanto amato dai suoi fan”.

Next Post

Brasile: Miss detenuta 2015 sconta 39 anni

Certamente non sarà come l’equivalente di un concorso di bellezza classico, ma esiste anche questo tipo di concorso, stiamo parlando di Miss Detenuta. Il titolo originale è “Miss Criminal” versione 2015, il concorso che ogni anno si tiene nel carcere di Talavera a Rio De Janeiro, un carcere femminile dove […]
Miss detenuta 2015 vince donna che sconta 39 anni