Pd: targa e bollo per le bici, è polemica
Pd arga e bollo per le bici

La proposta del senatore Pd Marco Filippi, presentata il 25 novembre, sta scatenando grosse polemiche soprattutto fra gli appassionati delle due ruote:

in Senato si sta discutendo l’ipotesi di applicare la targa ai veicoli a due ruote senza motore, per cui i proprietari dovranno pagare il bollo; nell’emendamento è citata una “definizione, nella classificazione dei veicoli, senza oneri a carico dello Stato e attraverso un’idonea tariffa per i proprietari delle biciclette e dei veicoli a pedali adibiti al trasporto, pubblico e privato, di merci e di persone, individuando criteri e modalità d’identificazione delle biciclette stesse nel sistema informativo del Dipartimento per i trasporti, la navigazione, gli affari generali ed il personale”.

Il portale per gli amanti della bici Bikeitalia.it ha già fatto una previsione per cui l’approvazione della legge “creerebbe una serie di complicazioni burocratiche per la normale circolazione delle bici mettendo i bastoni tra le ruote alla mobilità nuova, agli spostamenti non inquinanti e allo sviluppo della ciclabilità in ambito urbano”. Sono già scoppiate, a tal proposito, numerosissime polemiche e commenti negativi; tra il popolo social, e soprattutto sui profilo Twitter, sta spopolando l’hashtag di protesta: #labicinonsitocca, diventato già virale.

Loading...
Potrebbero interessarti

Treviso, rivolta dei cittadini contro i migranti ospitati in case sfitte

Nei giorni scorsi la rabbia esplosa contro i migranti era quella dei…

Il lockdown ha portato a un calo negli omicidi

Stare rinchiusi in casa per settimane è stato duro per tutti noi:…