Pd: targa e bollo per le bici, è polemica

Redazione

La proposta del senatore Pd Marco Filippi, presentata il 25 novembre, sta scatenando grosse polemiche soprattutto fra gli appassionati delle due ruote:

in Senato si sta discutendo l’ipotesi di applicare la targa ai veicoli a due ruote senza motore, per cui i proprietari dovranno pagare il bollo; nell’emendamento è citata una “definizione, nella classificazione dei veicoli, senza oneri a carico dello Stato e attraverso un’idonea tariffa per i proprietari delle biciclette e dei veicoli a pedali adibiti al trasporto, pubblico e privato, di merci e di persone, individuando criteri e modalità d’identificazione delle biciclette stesse nel sistema informativo del Dipartimento per i trasporti, la navigazione, gli affari generali ed il personale”.

Il portale per gli amanti della bici Bikeitalia.it ha già fatto una previsione per cui l’approvazione della legge “creerebbe una serie di complicazioni burocratiche per la normale circolazione delle bici mettendo i bastoni tra le ruote alla mobilità nuova, agli spostamenti non inquinanti e allo sviluppo della ciclabilità in ambito urbano”. Sono già scoppiate, a tal proposito, numerosissime polemiche e commenti negativi; tra il popolo social, e soprattutto sui profilo Twitter, sta spopolando l’hashtag di protesta: #labicinonsitocca, diventato già virale.

Next Post

Regione Sicilia, bloccato il servizio informatico dell’Asp

Il colosso informatico Engineering vanta un credito da circa cento milioni di euro con la regione Sicilia: un annoso contenzioso che nelle scorse ha portato ad una drastica decisione, che mette in seria difficoltà tutta la regione. L’ex socio della regione ha infatti deciso di staccare la spina alla struttura […]