Per Salvatore Parolisi riduzione di pena e nuovo processo

Redazione

Secondo la Corte di Cassazione è da rivedere al ribasso la condanna a 30 anni di reclusione per Salvatore Parolisi l’uomo accusato di aver ucciso la moglie Melania Rea.

Per il collegio giudicante della Corte di Cassazione per il militare è eliminare l’aggravante della crudeltà.  Alla corte d’Assise d’Appello di Perugia il compito di ricalcolare la pena inflitta a Salvatore Parolisi.  Secondo i giudici Salvatore Parolisi ha ucciso la moglie Melania Rea ma per lui deve essere depennata l’aggravante della crudeltà.

Soddisfatti gli avvocati del militare . “La Cassazione ci ha dato ragione” ha commentato l’avvocato Walter Biscotti difensore di Salvatore Parolisi.

Per gli avvocati della famiglia Rea l’importante ora è che Parolisi sia stato riconosciuto colpevole. “Volevamo  – è stato il commento Giovanni Moni, difensore dei Rea- che fosse individuato definitivamente l’assassino di Melania e l’assassino ora c’è. La quantità della pena non ci interessa”.

Il nuovo processo per eliminare l’aggravante della crudeltà dovrà svolgersi a Perugia da qui a breve.

 

Next Post

Yara, Bossetti resta in carcere

Il gip del Tribunale di Bergamo ha respinto l’istanza di scarcerazione per il muratore accusato dell’omicidio della piccola Yara Gambirasio. L’avvocato di  Massimo Bossetti, Claudio Salvagni, nei giorni scorsi aveva presentato un’istanza di scarcerazione per il suo assistito. Per l’avvocato del muratore  vi erano incongruenze degli accertamenti sul Dna trovato […]