Perché non bisogna abbracciare il cane: i consigli della psicologa
Perché non bisogna abbracciare il cane i consigli della psicologa

La psicologa Alexandra Horowitz spiega perché non bisogna abbracciare il cane, ecco i suoi consigli.

Sul tema degli abbracci ai cani ci sono in realtà pareri discordanti.

La maggior parte delle persone pensa che abbracciare il proprio cane lo renda felice.

Ma non è che rende felici solo noi? Non sapremmo dire di sicuro.

Bisognerebbe parlarci col nostro amato animale, e in verità non sempre è possibile.

Magari dipende dalla razza e dalle abitudini. In fin dei conti alcuni cani, così come i bambini, tendono ad accostarsi molto a noi fino a farsi abbracciare, perché ciò li fa sentire più protetti, specialmente quelli più timorosi.

Alexandra Horowitz, psicologa cognitiva ed esperta di cani, dice invece in materia: “Un sacco di professionisti che lavorano con i cani sarebbero d’accordo sul fatto che abbracciare i cani non è la cosa ideale da fare”.

“Non ho mai visto un cane che, quando tu lo abbracci, si alza e scodinzola per la felicità. Fanno altro: ci lasciano fare. La ragione per cui diciamo che non amano essere abbracciati è quello che fanno quando qualcuno li abbraccia. Abbassano le orecchie, si leccano le labbra, una specie di leccata d’aria, o sbadigliano, un altro comportamento rivelatore di stress, oppure si muovono per allontanarsi”.

“O mostrano questa posizione da occhi di balena. E’ possibile vedere il bianco dei loro occhi. Mostrano un comportamento che sembra dire che questa cosa è fastidiosa”.

Un’altra cosa da sapere sui cani è che essi vedono il mondo innanzitutto attraverso il loro naso, con gli odori, prima che con la vista.

La Horowitz, espertissima, prosegue: “Noi assumiamo che la percezione di animali non umani sia come la nostra ma più semplice. Potrebbero guardare qualcuno con i loro occhi, ma dopo aver registrato con i loro occhi che c’è qualcosa, usano l’odore per sapere che sei tu. Quindi ribaltano in qualche modo il nostro uso dei sensi”.

E ancora: lo sguardo colpevole, da cane bastonato, della vostra bestiolina, non è senso di colpa ma semplicemente paura.

Dobbiamo imparare quindi a ragionare con dei parametri diversi rispetto agli umani, se solo tentiamo di capire cosa voglia dire veramente il loro tipo di sguardo.

Insomma, ammesso che questa signora Horowitz abbia ragione veramente su tutto, è utile leggere un buon libro sui comportamenti degli animali e soprattutto su quelli dei cani. Impareremo cose che forse neppure sognavamo su di essi.

Ma in fin dei conti un abbraccio non si nega a nessuno, manco a un cane, checché ne pensi lui stesso.

5 comments
  1. E se invece il cane ha bisogno dell’abbraccio per sentire che il padrone lo ama a tal punto da non avere differenza tra animale e uomo?

  2. Io e il mio cane ci abbracciano,e lui sembra molto contento,scodinzola e mi mette le zampe attorno al collo,e mi lecca in maniera amorevole!

  3. Ne ho avuti di razze diverse…ci siamo sempre abbracciati..mai visto occhi languidi o timore o orecchie abbassate, anzi
    Quando finisce l’abbraccio, come le carezze, con la zampa ne richiedono ancora.
    Non sono d’accordo con la signora!

  4. Io lo abbraccio il mio cane , e lei è contentissima ! Non vede l’ora di essere abbracciata e coccolata !! Macché occhi spaventati??!! Non sono d’accordo con la signora …

Comments are closed.

Potrebbero interessarti

Gabriella Mereu, radiata dall’Albo il medico che cura con la parola

Gabriella Mereu, il medico che cura le malattie con la “parola”, è…

Cervello, anche quello anziano rigenera i suoi neuroni

Il cervello è principalmente formato da due tipi di cellule: cellule gliali…