Perugia, caso di femminicidio nel giorno contro violenza sulle donne

Redazione

Ogni tre giorni in Italia una donna viene uccisa dal proprio partner o da un parente; una donna su tre è vittima di violenza fisica o sessuale da parte di mariti, fidanzati o ex compagni che abusano delle proprie coniugi in maniera bruta e ingiustificabile.

Oggi è la giornata dedicata alla lotta contro la violenza sulle donne, e proprio in questa occasione un ennesimo caso di femminicidio ai danni di una mamma quarantatreenne di Perugia: è accaduto nella palazzina in Via Bellocchio durante un momento di follia scaturito probabilmente da una lite di gelosia:

il marito della vittima, un agente immobiliare di 43 anni, ha sparato vicino l’inguine della moglie, un avvocato, ferendola a morte. Il colpevole ha chiamato i carabinieri confessando di aver fatto qualcosa di molto grave, ma quando i medici sono arrivati nell’abitazione non c’era più nulla da fare.

In casa era anche presente un bambino, figlio della coppia. L’uomo è adesso sotto interrogatorio e procedono le indagini sulla dinamica dell’accaduto; un episodio ancora una volta troppo triste soprattutto in un giorno che vuole proprio sensibilizzare sul tema della violenza sulle donne.

Next Post

Gioielliere milanese uccide ladro in casa: “E’ stata legittima difesa”

È successo a Milano ad un gioielliere di un rinomato negozio al centro della città lombarda, Rodolfo Corazzo: tornando a casa da lavoro, è stato assalito alle spalle da tre uomini che lo hanno costretto ad aprire la porta dell’abitazione per effettuare una rapina; ciò che è successo dopo non […]
Gioielliere milanese uccide ladro in casa