Picasso a New York battuto per 180 milioni di dollari

Redazione

La casa d’aste Christie’s può ritenersi soddisfatta, visto le cifre importantissime raggiunte da diverse opere d’arte battute all’asta.

Ci sono stati dei veri e propri record, in particolar modo un quadro di Pablo Picasso dal titolo “Les femmes d’Alger (Version ‘O’)” battuto alla cifra di quasi 180 milioni di dollari, pari a circa 160 milioni di euro, una cifra che segna un vero record in fatto di opere d’arte.

Ma altre opere non sono state da meno, ad esempio quello del 2013 Three studies of Lucian Freud, un trittico da oltre 142 milioni di dollari, record raggiunto sempre dalla casa d’aste Christie’s, tra le tante chicche anche alcune opere vendute ma non in asta pubblica.

Tra queste ritroviamo “Il giocatore di carte” di Paul Cezanne e qui si parla di circa 260 milioni di dollari, ma torniamo indietro al 2011, mentre per “Nafea faa ipoipo”, un quadro di Paul Gauguin, la cifra per la cessione dell’opera d’arte ad una famiglia del Qatar, era pari a 300 milioni di dollari.

La scultura de “L’homme au doigt” dello scultore Alberto Giacometti, è stata invece battuta alla cifra di 141,2 milioni di dollari, un’opera tra l’altro a grandezza naturale alta 1,77cm.

Next Post

Renzi attacca minoranza PD

Matteo Renzi sintetizza il conflitto in campo nel Pd facendo una distinzione tra “sinistra riformista contro sinistra masochista”, poi continua attaccando i leader storici: “Massimo rispetto per Bersani e D’Alema… Ma non è che se non ci sono loro non c’è la sinistra che viene dai Ds. La maggior parte […]