Pinscher veglia padrone deceduto e muore di fame

Redazione

Un pensionato di 82 anni di Imola, nel Bolognese, è morto nel suo letto per cause naturali e la sua cagnolina Penelope, femmina di Pinscher nano di 10 anni, è rimasta accanto a lui per giorni, fino a morire anche lei, probabilmente di fame.

A trovare i corpi dei due inseparabili amici sono stati i parenti dell’anziano, avvertiti da una vicina di casa, che da alcuni giorni non vedeva più né l’uomo né la cagnolina. I parenti si sono quindi recati nell’abitazione del pensionato per un controllo, trovando i corpi di entrambi stesi sul letto, insieme anche oltre la vita.

I carabinieri sono intervenuti per un sopralluogo e secondo la loro ricostruzione l’82enne sarebbe morto per cause naturali, mentre la piccola Penelope lo avrebbe vegliato per diversi giorni, senza abbaiare, senza muoversi nemmeno per mangiare o per bere, fino a morire anche lei.

Next Post

Facebook, tutele crescenti per i propri lavoratori

Molto spesso i datori di lavoro, in questi periodi di grave crisi economica in cui il lavoro scarseggia e le persone si accontentano di salari minimi senza nessuna tutela, approfittano della situazione, sfruttando i propri operai per stipendi spesso da fame. Così non è per Facebook: il gigante tecnologico, in […]