Polemica Grillo contro Veronesi

Durante la marcia Perugia-Assisi, Beppe Grillo ha scatenato numerose polemiche per aver attaccato l’oncologo Umberto Veronesi, affermando: “Veronesi che va in televisione a dire fatevi una mammografia potrebbe essere che la General Elettrica che fa i mammografi possa dare dei soldi a Veronesi, basta saperlo, non c’è niente di male, ma io cittadino che ho tale notizia e quindi so questa cosa qua, valuto l’informazione che mi da Veronesi sulle mammografie”. Poi ribadisce il concetto durante la “Marcia 5 Stelle” Perugia-Assisi per il Reddito di Cittadinanza di ieri: “Dicono che bisogna fare una mammografia ogni due anni e le donne la fanno perché si informano male, leggono Donna Letizia, del resto la differenza di mortalità tra chi la fa e chi non si sottopone alla mammografia ogni due anni è di due su mille. Certo è qualcosa, ma comunque pochissimo”.

Il ministro della Salute Beatrice Lorenzin ha prontamente ribattuto tali affermazioni: “Tutti i dati, e l’evidenza scientifica, ci dicono che l’arma più efficace, talvolta l’unica, per sconfiggere il cancro è la prevenzione. Le donne possono sconfiggere il tumore al seno proprio grazie alle mammografie e ai controlli da protocollo. Questo è uno dei casi in cui i dati parlano in modo chiaro, tanto che la mortalità delle donne per tumore al seno è nettamente più bassa in quelle zone dove i piani di screening e le mammografie coinvolgono una percentuale maggiore di donne”.

In quella stessa serata Grillo ha chiarito quanto dichiarato: “Io non penso che la mammografia non sia utile o necessaria. Anzi penso che sia utilissima. Ce l’avevo con la cattiva informazione che fa credere che facendo questo esame non venga il tumore. Credo che le donne si debbano informare perché a volte ci sono dei falsi negativi o dei falsi positivi che possano allarmare inutilmente”.

Ma le polemiche non si sono placate negli ultimi giorni, difatti ieri il premier Matteo Renzi, in occasione della festa della mamma, ha scritto su Facebook: “Buona festa di cuore a tutte le mamme. E una preghiera alle donne italiane: Votate per chi vi pare, scegliete i leader che preferite, ma non ascoltate quei presunti politici che giocano a fare i medici. Con i tumori non si scherza, non evitate la mammografia!”

A rincarare la dose anche il ministro Maria Elena Boschi, la quale ha commentato: “Beppe Grillo può fare la campagna elettorale come vuole, ma non si può giocare sulla pelle degli altri. E la mia amica e collega Lorenzin ha fatto bene a rispondergli per le rime”.

Redazione

La redazione di veb.it si occupa di fornire agli utenti delle news sempre aggiornate, dal gossip al mondo tech, passando per la cronaca e le notizie di salute. I contenuti scritti da più autori contemporaneamente vengono pubblicati su Veb.it a firma della redazione.

Potrebbero interessarti

Grillo racconta l’Italia del 2042 guidata dai 5 Stelle

Beppe Grillo uno ne pensa e cento ne fa: in attesa che…

Dolce & Gabbana dedicano una lettera a Napoli

«Siamo qui a Napoli perché pensiamo che queste persone siano le migliori…

Roma, fermata baby gang che rapinava e filmava i misfatti

I giovani da sempre usano riunirsi per passare i sabato pomeriggio assieme,…

Imola, per assessore i cani in esubero vanno abbattuti

Con l’arrivo dell’estate si moltiplicano esponenzialmente gli abbandoni degli animali domestici e…