Profondo Rosso ritorna al cinema in versione restaurata 40 anni dopo

Nel 2015 tornerà nelle sale italiane “Profondo Rosso”, il thriller firmato da Dario Argento che terrorizzò il pubblico negli anni ’70. A distanza di 40 anni il capolavoro del maestro del brivido, uscito nel 1975, è ancora un cult. Per questo motivo Dario Argento ha deciso di rifarlo in versione restaurata, ed uscirà nei cinema il prossimo anno. Il regista è impegnato in un tour nelle librerie di tutta Italia per promuovere la sua autobiografia, “Paura”, e ha fatto tappa al Torino Film Festival.

Proprio la città piemontese ha fatto da sfondo al thriller “Profondo Rosso”: “Questa città sarà anche cambiata– ha commentato il maestro del brivido- ma i suoi palazzi barocchi, con i suoi cortili, la collina, le sue atmosfere magiche potrebbe essere ancora un set ideale”.

Durante il suo intervento Dario Argento ha avuto modo di commentare i nuovi horror, che non destano la sua attenzione. Nel mirino soprattutto i film americani, troppo tecnologici: “Il cinema horror americano non mi fa impazzire, è troppo legato alla tecnologia e racconta sempre le stesse storie, perché in America i padroni sono diventate le banche quindi quando vedono che un film va bene vogliono rifare lo stesso film che racconta la stessa storia, sono sempre uguali. Mi piacciono i film che pongono l’accento per la psicologia dei personaggi”.

 

Loading...
Potrebbero interessarti

Manuel Agnelli, primo progetto giudice di X-Factor

Nelle ultime settimane, come componenti della giuria della prossima edizione di X…

Quentin Tarantino sposerà la sua giovane fidanzata Daniela

Ancora una volta l’amore dimostra di non avere età, sia perché tra…