Raffaele Sollecito nuovo opinionista nei gialli irrisolti italiani

Se la sua scelta come opinionista era attirare l’attenzione sul programma in cui interverrà, stavolta Mediaset ha fatto centro perché, tra chi parla di presunzione di innocenza fino a prova contraria e chi parla di decisione degenerata,  siamo certi che Il giallo della settimana, spin-off di Quarto Grado che viene trasmesso il sabato sera, farà il boom di ascolti.

Raffaele Sollecito, celebre imputato nel processo per l’omicidio della studentessa inglese Meredith Kercher, ritrovata morta con la gola tagliata nella propria camera da letto all’interno della casa che condivideva con altri studenti l’1 novembre 2007, è stato scelto come opinionista della nuova trasmissione Mediaset che approfondirà proprio i casi di cronaca nera del nostro paese.

Sollecito  era stato condannato in primo grado dalla Corte d’Assise di Perugia nel 2009 e poi assolto definitivamente dopo un iter giudiziario particolarmente travagliato e chiacchierato il 27 marzo 2015 dalla quinta sezione penale della Suprema Corte di Cassazione per non aver commesso il fatto.

Per moltissimi italiani, nonostante Raffaele sia oggi un uomo libero, la scelta è stata comunque di cattivo gusto, per non dire inelegante ed inopportuna.

Loading...
Potrebbero interessarti

Report- Eni, il colosso gela il programma via Twitter

Un caso mediatico senza precedenti quello consumatori domenica sera tra Report e…

Ex ballerina con Alzheimer ricorda i passi di danza, il video diventa virale

Un video commovente mostra il momento in cui un’ex prima ballerina, attualmente…