Ragazzo in gita scolastica precipita dal 5 piano

Milano. Uno studente in gita scolastica, Domenico Maurantonio, 19 anni, è stato trovato morto dopo essere precipitato dal quinto piano di un albergo. Al momento non è stato possibile ricostruire con certezza l’accaduto, ma si ipotizza un incidente.

Sul luogo, intorno alle 8.30 di domenica, è intervenuto il 118, ma non ha potuto far altro che constatare il decesso del giovane.

Il ragazzo era in gita a Milano con la classe per visitare l’Expo. La scolaresca era ospite nell’hotel Da Vinci, in via Senigallia, in Comasina, proveniva dall’istituto Ippolito Nievo di Padova, un liceo scientifico e linguistico molto noto in città. Sono stati i suoi compagni di stanza, dopo la colazione, ad accorgersi della sua assenza.

Secondo i primi accertamenti il ragazzo non faceva uso di alcool o droghe e non aveva problemi psicologici. L’autopsia chiarirà l’esatta dinamica dei fatti. Nel primo pomeriggio, è giunto il padre sconvolto, anche i compagni di scuola sono sotto shock.

La polizia ha notato alcune incongruenze quando il cadavere è stato girato durante l’ispezione del medico legale, sarebbero stati trovati dei lividi su un braccio che non sarebbero compatibili con la caduta, ma con un contatto, forse una stretta da parte di una mano. Un particolare che apre la porta a varie ipotesi.

Maria Grazia Rubini, la preside del liceo Ippolito Nievo di Padova, ha commentato: “Era un ragazzo molto bravo, non dico il più bravo ma di certo uno dei migliori, figlio di una famiglia tranquilla, normale che si interessava costantemente all’andamento del figlio. Escluderei alcol o droghe dalle ipotesi. Mi sentirei veramente di metterci la mano su fuoco, era un bravo ragazzo. Molto tranquillo, affidabile e maturo per la sua età”.

Loading...
Potrebbero interessarti

Beppe Grillo incita i suoi truccato da Joker

Ieri ed oggi, sul palco dell’Arena flegrea di Napoli, sta andando in…

Berlusconi vista l’Expo attribuendosi ogni merito

Che sia “leggermente” megalomane non ne dubita nessuno, ma Silvio Berlusconi non…