Regioni accordate per vietare la scuola ai bimbi non vaccinati
Regioni-scuole-vietate-a-bimbi-non-vaccinati

Gli assessori regionali alla Sanità hanno stabilito che i bambini non vaccinati non potranno iscriversi a scuola; il nuovo Piano nazionale di prevenzione dei vaccini è mirato alla prevenzione della diffusione di malattie infettive che potrebbero essere scongiurate con la vaccinazione.

Ultimamente, però, è allarme su questo fronte per la scarsissima copertura di vaccini in Italia, che non raggiunge il 95% nemmeno per le malattie più comuni come morbillo e rosolia; Per tale motivo è stata proposta l’iniziativa di vietare l’iscrizione a scuola per i bambini non coperti dalla vaccinazione.

Sono favorevole all’introduzione dell’ obbligatorieta’ della vaccinazione per iscriversi a scuola, almeno per la poliomelite, la difterite, il tetano e l’epatite B per scongiurare qualsiasi rischio che tali patologie possano ripresentarsi

Ha dichiarato l’assessore alla Sanità della regione Liguria Sonia Valle, che si è mostrata favorevole alla proposta insieme alle altre regioni d’Italia; Sergio Venturi, assessore alla salute dell’Emilia-Romagna, ha a tal proposito affermato che il piano nazionale dei vaccini e’ un’ “emergenza non più rinviabile anche a fronte della recrudescenza di diverse malattie infettive”.

Loading...
Potrebbero interessarti

Renzi: osannato a Rimini, contestato a L’Aquila

Rientro dalle vacanze impegnativo per Matteo Renzi che è stato osannato a…

Luna, morta a soli 5 anni alla festa di paese di Esanatoglia

Una tragica fatalità: non ci sono parole per descrivere quanto accaduto a…