Regioni accordate per vietare la scuola ai bimbi non vaccinati
Regioni-scuole-vietate-a-bimbi-non-vaccinati

Gli assessori regionali alla Sanità hanno stabilito che i bambini non vaccinati non potranno iscriversi a scuola; il nuovo Piano nazionale di prevenzione dei vaccini è mirato alla prevenzione della diffusione di malattie infettive che potrebbero essere scongiurate con la vaccinazione.

Ultimamente, però, è allarme su questo fronte per la scarsissima copertura di vaccini in Italia, che non raggiunge il 95% nemmeno per le malattie più comuni come morbillo e rosolia; Per tale motivo è stata proposta l’iniziativa di vietare l’iscrizione a scuola per i bambini non coperti dalla vaccinazione.

Sono favorevole all’introduzione dell’ obbligatorieta’ della vaccinazione per iscriversi a scuola, almeno per la poliomelite, la difterite, il tetano e l’epatite B per scongiurare qualsiasi rischio che tali patologie possano ripresentarsi

Ha dichiarato l’assessore alla Sanità della regione Liguria Sonia Valle, che si è mostrata favorevole alla proposta insieme alle altre regioni d’Italia; Sergio Venturi, assessore alla salute dell’Emilia-Romagna, ha a tal proposito affermato che il piano nazionale dei vaccini e’ un’ “emergenza non più rinviabile anche a fronte della recrudescenza di diverse malattie infettive”.

Loading...
Potrebbero interessarti

Marino risponde alla lettera di Proietti: non mi sento dimezzato

Ignazio Marino, raggiunto in USA da una lettera di Gigi Proietti, risponde…

Roma, custode 84 enne aggredisce la vicepreside con un forcone

Uno scoppio di violenza improvvisa, ancora inspiegabile, quello che si è verificato…