Renzi, gli italiani non devono temere la situazione greca

Oggi sarà il grande giorno, quello che deciderà le sorti della Grecia: la popolazione è chiamata alle urne per esprimersi in un referendum, per decidere se sottostare o meno alle condizioni dei potenti d’Europa, per poter restare nella Zona Euro.

Una decisione attesissima da tutti, ma soprattutto dall’Italia, che oltre a temere, nonostante le rassicurazioni, un “contagio” da una eventuale Grexit, è anche parte in causa perché è uno dei creditori del paese ellenico.

A rassicurare nuovamente è il Premier Matteo Renzi, che torna a ripetere quello che ormai sembra un ritornello consolidato, stavolta al Tg 5: “Gli italiani non devono avere paura della crisi greca. L’Italia non ha paura di conseguenze specifiche sul nostro Paese. Se prima Italia e Grecia erano compagni di sventura, ora non è più così. Noi siamo quelli che risolvono i problemi, non il problema”, ha dichiarato il premier.

“Gli italiani – ribadisce – non debbono avere paura. Certo, la questione è politica, la partita è complessa. Ma l’Italia è un grande paese, smettiamola di raccontare l’Italia come il malato d’Europa. Non siamo più il malato d’Europa”, chiarisce.

A proposito dei commenti positivi di Angela Merkel all’azione del suo governo Renzi ha commentato: «L’Italia sta ripartendo ma c’è ancora troppo da fare, non possiamo pensare che si può festeggiare». E ancora: «I complimenti di Berlino non ci interessano, mentre mi interessano le buone notizie da Caserta, dalla Whirlpool, dall’ Ilva o da Monfalcone».

Loading...
Potrebbero interessarti

Porti, quali sono i più grandi d’Italia?

L’Italia, per stessa definizione, è una penisola, cioè è bagnata per tre…

Matteo Renzi contro i sindacati per gli scioperi di Pompei e di Alitalia

Ciò che è successo a Pompei nelle scorse ore, con turisti lasciati…