Roberto Formigoni perde le staffe in aeroporto dopo aver perso l’aereo

Nelle ultime ore sta facendo molto parlare di se il celebre politico italiano, presidente della regione Lombardia dal 1995 al 2013, Roberto Formigoni. Quest’ultimo lo scorso martedì, 19 Maggio, si è recato presso l’aeroporto Fiumicino di Roma per prendere un aereo con direzione Milano ma ecco che quando si è visto negare la possibilità di accedere ai varchi ha iniziato ad inveire contro il personale Alitalia presente al gate.

“Avevo prenotato l’ultimo aereo da Roma a Milano, quello delle 22, arrivando in aeroporto alle 21 e 25 quindi con 10 minuti di anticipo… Ci hanno fatto fare il giro dell’oca. Prima siamo andati all’uscita B02, poi è stata cambiata. Siamo arrivati alla B11 ma stava imbarcando un altro aereo sempre per Milano. A quel punto ho chiesto se ci fossero dei posti liberi e se potessi salire come accade di solito”. Il personale della compagnia ha dapprima detto di sì; successivamente, però, ha cambiato idea “nonostante fossero solo le 21 e 50. C’era ancora il pullman con gli ultimi passeggeri, anche se la porta di vetro era già chiusa. A quel punto mi sono arrabbiato”.

Sono state queste le parole con cui il politico italiano ha voluto spiegare e chiarire quanto accaduto. Alitalia peràìò non ci sta e decide di dire la sua affermando che non vi è stato alcun disguido nell’idicazione del gate, ma semplicemente l’onorevole non si è presentato nei tempi previsti. Chissà Formigoni come reagirà alle parole di Alitalia.

 

Loading...
Potrebbero interessarti

David Bowie, 10 gennaio 2017: un anno senza il Duca Bianco

Il 10 gennaio 2017 ricorre il primo anniversario della morte del grande…

L’Eredità, il campione Diego comincia ad alimentare sospetti

Il preserale di Rai Uno, negli ultimi mesi, è finito spesso nel…