Roma, folle violenza di un anziano respinto

Siamo in una società in cui vige la parità di sesso. Scriverlo però certamente non cambierà la situazione: non si potrà parlare di parità finché un uomo si sentirà in dovere di usare violenza a una donna solo perché è stato respinto, ferito nella sua mascolinità.

L’ennesimo caso di violenza arriva da Roma, e si è consumato per di più tra persone mature: evidentemente l’esperienza non ha insegnato nulla a un uomo anziano che ha risposto con la morte a un rifiuto.

Un operaio italiano di 72 anni ha ferito con un colpo di fucile un’operaia 58enne di Capo Verde in un’azienda vinicola di Ariccia, vicino Roma, e ha poi tentato di togliersi la vita: tutto è accaduto intorno alle 5:30.

Entrambi sono stati portati in ospedale in codice rosso in gravi condizioni: la donna al Tor Vergata, l’uomo all’Umberto I. Qui il 72enne è piantonato in stato di arresto per tentato omicidio.

Sulla vicenda indagano i carabinieri della stazione di Cecchina e della compagnia di Castel Gandolfo: gli inquirenti propendono per l’ipotesi secondo cui la donna abbia respinto l’uomo e per questo lui avrebbe compiuto la folle violenza.

Potrebbero interessarti

Beppe Grillo attacca i leader europei sul Financial Times

Beppe Grillo, ex comico ma soprattutto leader del Movimento 5 Stelle, ne…

Matteo Renzi, l’Italia farà la sua parte per ricostruire un’Europa migliore

In Grecia hanno vinto i no, con oltre il 60% delle preferenze:…