Roma, folle violenza di un anziano respinto

Siamo in una società in cui vige la parità di sesso. Scriverlo però certamente non cambierà la situazione: non si potrà parlare di parità finché un uomo si sentirà in dovere di usare violenza a una donna solo perché è stato respinto, ferito nella sua mascolinità.

L’ennesimo caso di violenza arriva da Roma, e si è consumato per di più tra persone mature: evidentemente l’esperienza non ha insegnato nulla a un uomo anziano che ha risposto con la morte a un rifiuto.

Un operaio italiano di 72 anni ha ferito con un colpo di fucile un’operaia 58enne di Capo Verde in un’azienda vinicola di Ariccia, vicino Roma, e ha poi tentato di togliersi la vita: tutto è accaduto intorno alle 5:30.

Entrambi sono stati portati in ospedale in codice rosso in gravi condizioni: la donna al Tor Vergata, l’uomo all’Umberto I. Qui il 72enne è piantonato in stato di arresto per tentato omicidio.

Sulla vicenda indagano i carabinieri della stazione di Cecchina e della compagnia di Castel Gandolfo: gli inquirenti propendono per l’ipotesi secondo cui la donna abbia respinto l’uomo e per questo lui avrebbe compiuto la folle violenza.

Loading...
Potrebbero interessarti

Legge di stabilità, Renzi tira dritto

“Leggo molti commenti divertenti sulle anticipazioni della legge di stabilità che sarà…

Carcerato registra agenti penitenziari: “Le nostre botte ti saranno utili”

Rachid Assarag è un carcerato marocchino che ha sei anni sta scontando…