Roma, il governo scioglie il Municipio di Ostia
Roma, il governo scioglie il Municipio di Ostia

Il Governo decide di sciogliere il Municipio di Ostia su proposta del Ministro degli Interni Angelino Alfano.

Queste le conseguenze amministrative più dirette e immediate dell’inchiesta Mafia Capitale, mentre il Comune di Roma non sarà commissariato per mancanza dei presupposti di legge.

In questo senso si è espresso anche il Prefetto di Roma Gabrielli, chiamato da poco a ricoprire un incarico delicatissimo, dopo le evidenti infiltrazioni criminali nei gangli dell’amministrazione comunale.

Ma l’impressione netta da parte di molti è che si sia voluto trovare un capro espiatorio, il Municipio di Ostia, per non toccare quello che doveva essere l’obiettivo più importante, cioè il Sindaco e la sua giunta.

E’ chiaro che la decisione non è di carattere giuridico, ma tutta politica, e probabilmente Matteo Renzi non se l’è sentita di mandare a casa una giunta e un consiglio comunale espressioni maggioritarie del proprio partito, col Sindaco, per l’appunto, e un’infinità di assessori.

Nel frattempo a Roma sarà operata una forte rotazione a livello di dirigenti comunali, e una rivisitazione, e se del caso l’annullamento, di molti contratti non aventi alla base procedure di evidenza pubblica. E questo è solo l’inizio.

Loading...
Potrebbero interessarti

Emma Bonino, Pannella vuole cacciarla dai Radicali

Nessuno dubitava che all’interno del partito dei Radicali le incomprensioni ai vertici…

Berlusconi vista l’Expo attribuendosi ogni merito

Che sia “leggermente” megalomane non ne dubita nessuno, ma Silvio Berlusconi non…