Roma, in fiamme un capannone sequestrato nell’inchiesta Mafia Capitale

Al momento non sono stati segnalati feriti, e non si sa ancora se sia di origine dolosa: quel che è certo è che un vasto incendio è divampato in un ex centro di prima accoglienza di viale Castrense, nei pressi di piazza San Giovanni a Roma.

La struttura era già stata interessata da un incendio a fine giugno ed era sotto sequestro: secondo quanto si è appreso, l’edificio era utilizzato dalla coop ‘Un Sorriso’, coinvolta nell’ambito dell’inchiesta Mafia Capitale, ed era stato posto proprio per questo sotto sequestro dalla polizia.

Diverse le squadre dei vigili del fuoco intervenute per domare le fiamme e, nel pomeriggio di domenica, sul posto erano ancora presenti  4 camion dei pompieri.

Le fiamme sono divampate molto alte e la strada è stata chiusa al traffico.

Secondo quanto riportato da Il Tempo, il rogo nel centro, che prima era una scuola e in cui al momento dell’incendio c’erano alcune persone che avevano occupato lo stabile, è scoppiato al terzo e quarto piano: alcuni letti a castello e materiale di risulta sono stati seriamente danneggiati dalle fiamme.

Next Post

Londra, Cameron su Corbyn: minaccia la sicurezza nazionale

A Londra il Premier inglese Cameron interviene sul nuovo leader laburista Jeremy Corbin, dicendo che minaccia la sicurezza nazionale. Una presa di posizione francamente un po’ fuori dalle righe. Forse un poco invidioso del successo del suo rivale, Cameron interviene in maniera scomposta con un tweet dicendo che il Labour rappresenta […]
Londra, Cameron su Corbyn minaccia la sicurezza nazionale