Rubate due pistole in un commissariato di Roma

Il mistero è fitto, anche perché il furto si è consumato sotto gli occhi delle Forze dell’Ordine, ed anzi la refurtiva sono proprio due armi appartenenti al corpo della Polizia di Stato.

Secondo quanto riportato dalla Questura di Roma i ladri hanno consumato il furto penetrando in una stanza sita al secondo piano dello stabile del Commissariato Viminale, alla quale sarebbero arrivati da un chiostro interno non coperto da video-sorveglianza e non visibile dal corpo di guardia del palazzo sito al piano terra, vicino l’ingresso principale.

I malviventi, dopo aver rovistato all’interno, avrebbero portato via due pistole e degli incartamenti: a quanto pare un colpo ben studiato.

Sono scattate immediate indagini della Squadra Mobile capitolina che ha ascoltato numerosi testimoni ed avviato articolate verifiche d’intesa con la Procura della Repubblica, immediatamente informata.  La stanza dove si è consumato il furto è stata sigillata dagli agenti della polizia scientifica che hanno compiuto un sopralluogo finalizzato a trovare tracce dei responsabili.

Next Post

Flash mob al Campidoglio dei sostenitori di Ignazio Marino

Non è certo un periodo facile per Ignazio Marino, il primo cittadino capitolino che nelle ultime settimane, all’indomani dello scoppio dell’inchiesta denominata Mafia Capitale, si è ritrovato travolto da una marea di accuse: da più parti infatti sono arrivati gli inviti, spesso molto diretti, a dimettersi. Persino il Premier Renzi […]