Rupert Everett, contento di non essersi trasformato in donna

Dichiaratamente omosessuale da molti anni, senza per questo aver ripercussioni sulla sua rosea carriera da attore, Rupert Everett non è certo nuovo a dichiarazioni sulla sua vita privata ed in particolare sulle sue preferenze sessuale, ma nelle scorse ore ha rivelato un particolare che finora aveva taciuto.

Il cinquantasettenne in una recente intervista al Sunday Times ha infatti confessato di aver preso in considerazione, in passato, il cambio di sesso.

Everett ha raccontato che da piccolo voleva essere una bambina e che dai 6 ai 14 anni si è vestito esclusivamente con abiti femminili. Per lui, però, si è trattato di una fase passeggera e all’età di 15 anni ha deciso di trovarsi a suo agio nel corpo maschile in cui era nato: “Grazie a Dio a quell’epoca le cose erano diverse perché adesso sarei una donna e sarei sotto ormoni. Dopo i 15 anni non ho mai più desiderato di essere donna”.

Penso che molti ragazzi sentano questa ambivalenza da giovanissimi, una confusione rispetto al sesso di appartenenza e a quello che invece sentono nei confronti dei loro coetanei” ha spiegato ancora: “Ci dovrebbe essere un modo per aiutarli ad affrontare questa situazione di disagio e ad abbracciare questa loro ambivalenza sessuale.

Aperto ad ogni possibilità di esprimere se stessi, nel film St. Trinian’s  di Oliver Parker non ha avuto problemi a interpretare il ruolo di Miss Camilla Dagey Fritton.

Loading...
Potrebbero interessarti

Chloe Moretz ha deciso di dare uno strappo, al vestito

Abbiamo spesso parlato della bella e giovanissima Chloe Moretz, l’attrice in questo…

Morgan Freeman bacia Marcia Gay Harden a Los Angeles

All’evento CBS di Los Angeles proprio ieri giovedì, hanno partecipato tantissime star…