Russia, altro razzo precipitato dopo Progress

Alla Russia proprio non gliene ve bene una: dopo il fallimento, costato diversi milioni di euro, del cargo Progress, che doveva trasportare rifornimenti alla Stazione Spaziale e che invece ha smesso di rispondere ai comandi e si è disintegrato nell’urto contro l’atmosfera, un altro missile si è schiantato nelle scorse ore.

Nello specifico, il razzo Proton-M è precipitato dopo appena otto minuti dal lancio avvenuto dal cosmodromo di Bajkonur nella zona di Cita in Siberia. Il razzo trasportava il satellite messicano MexSat1 finanziato dal governo di Città del Messico.

Il razzo dovrebbe essere bruciato in atmosfera ma non è escluso che alcuni frammenti siano caduti. Per questo Roskosmos, l’agenzia spaziale russa, ha fornito alle autorità della regione di Cita le coordinate del luogo della loro possibile caduta.

La causa non è ancora stata accertata ma un responsabile di Roskosmos, l’agenzia spaziale russa, ha preannunciato la sospensione di tutti i lanci di questo tipo finché non saranno chiari i problemi avuti.

Next Post

Epatite C omissioni di cure e lesioni colpose

Il pm Raffaele Guariniello ci va giù duro rilanciando su due possibili ipotesi di reato, la prima quella di omissioni di cure e l’altra di lesioni colpose. La vicenda è ovviamente legata al farmaco per l’epatite C, l’inaccessibilità del famoso superfarmaco per ora ha prodotto queste due ipotesi di reato, […]
Epatite C omissioni di cure e lesioni colpose