Salerno, dipendenti dell’ospedale sospesi per assenteismo

Proprio di queste ore è la notizia che il governo, per tagliare ulteriormente i fondi da destinare alla Sanità, ha inserito ben 208 esami nella lista di quelli considerati inutili o superflui, e che quindi le strutture pubbliche non li erogheranno più ai loro pazienti.

Sempre meno servizi offerti ai cittadini quindi, quando poi basterebbe evitare gli sprechi e scovare lavativi e assenteisti, per risparmiare di più, senza togliere niente al contribuente che paga caro un servizio sempre più inefficiente.

Come si è fatto, ad esempio, nell’Azienda Ospedaliera San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di Salerno, dove a dieci dipendenti assenteisti la Guardia di Finanza ha notificato altrettante sospensioni dal servizio della durata di un anno.

Gli indagati coinvolti nell’operazione “Just in time”, che ha consentito di fare luce su un articolato sistema di assenteismo, sono una caposala, quattro infermieri, due tecnici specializzati disinfettori e tre operatori sanitari, residenti nei comuni di Salerno, Mercato San Severino e Nocera Inferiore. Operavano nei reparti di Oncologia, Medicina Nucleare e alla Torre Cardiologica.

Le ipotesi di reato contestate agli indagati sono di truffa allo Stato e false attestazioni o certificazioni nell’utilizzo del badge.

Gli indagati, durante l’orario di lavoro, si recavano a fare la spesa, dal parrucchiere, a giocare a carte e addirittura a passeggio in riva al mare, nella vicina Vietri sul Mare.

Particolarmente allarmante è la circostanza che nel corso delle indagini sono state registrate gravi irregolarità nell’utilizzo del badge marcatempo da parte di centinaia di dipendenti della struttura sanitaria, la cui posizione è ora al vaglio degli inquirenti.

Loading...
Potrebbero interessarti

Integratori alimentari, molti sono veramente inutili?

Gli integratori alimentari sono alimenti in forma concentrata e non hanno legami con farmaci…

Il vaccino antinfluenzale del futuro sarà un cerotto indolore

Negli ultimi anni, anche a causa di una annosa mal informazione che…