Salvadanai, perchè hanno la forma del maialino?

Dopo tutte le spese fatte nel periodo natalizio, è tempo di pensare a risparmiare qualcosa: non si può sempre avere le mani bucate e bisogna essere lungimiranti.

Si può scegliere di accumulare qualcosa sulla carta di credito oppure, più concretamente, si può pensare ad acquistare il più classico dei salvadanai, per cercare di risparmiare anche qualche euro al giorno, magari infilandoci gli spiccioli che pesano in tasca.

Pensando al salvadanaio, ci avete mai fatto caso che la forma più classica è quella del maialino? Ma perché?

Il maiale è da secoli simbolo di fortuna e abbondanza e, soprattutto, è una delle più antiche risorse alimentari dell’umanità: fino a pochi anni fa, ed ancora oggi nelle campagne e nei paesi rurali, questo animale costitutiva per molte famiglie contadine una abbondante riserva di carne e grasso per combattere il freddo e la fatica, ma anche una risorsa da utilizzare come merce di scambio in caso di improvvisa necessità economica.

Per di più, nel mondo occidentale in generale il maiale è l’animale di cui non si butta via niente, dunque ideale per rappresentare parsimonia e insieme ricchezza.

Secondo invece un’altra delle ipotesi più accreditate, la loro curiosa forma deriverebbe dal materiale scelto per modellare i primi: una specie di creta utilizzata nel XV secolo anche per piatti e bottiglie, chiamata pygg. Il termine, molto simile a pig, “maiale”, venne presto scambiato per il nome dei suini.

Loading...
Potrebbero interessarti

Spagna: furioso la sua foto utilizzata sui pacchetti delle sigarette

E’ accaduto in Spagna e precisamente a Santiago di Compostela dove un…

Papa Francesco, garantire acqua e cibo a tutti i popoli del mondo

Papa Francesco è senza dubbio un papa vicino alla sua gente e…