Salvini, l’8 novembre sarà derby con Berlusconi per chi raduna più gente

Una lotta a base di testosterone e tanta arroganza quella che i maggiori leader italiani, rappresentanti dei principali partiti politici, stanno combattendo, a base di belle dichiarazioni e slogan, ma finora con pochi fatti.

Se nelle scorse ore Silvio Berlusconi aveva attaccato i suoi rivali riprendendosi la leadership di Forza Italia e promettendo di ritornare più agguerrito che mai, e Belle Grillo aveva definito il suo partito l’Arca di Noè per salvare una nazione ormai più che naufragata, oggi tocca a Matteo Salvini, che megalomane lo è sempre stato e continua imperterrito.

Il leader del Carroccio ha infatti annunciato che l’8 novembre il partito manifesterà a Bologna senza simboli, ma l’ex Cavaliere potrebbe non esserci perché impegnato in un’iniziativa simile a Firenze: “Ho sentito”, ha detto Salvini a Radio Padania, “che Forza Italia è già impegnata per quel giorno. Sbagliano e sbaglia Berlusconi se ci va. Bologna è aperta a tutti e in primis a Fi. Ma se vogliono vedere chi porta più gente in piazza facciano…”.

In piazza ci sarà anche il vicepresidente del Senato Roberto Calderoli: “Ci sarà”, ha scritto su Facebook, “tra meno di un mese l’occasione per dimostrare al mondo che la nostra gente si è rotta le scatole di questo razzismo al contrario: invadiamo Bologna e liberiamoci dalle catene renziane una volta per tutte, riprendendoci finalmente la nostra sovranità!”.

Un derby in piena regola insomma.

Next Post

Tarantini, entrava nelle grazie di Silvio Berlusconi procurandogli escort

Ormai lo sanno in tutto il mondo: Silvio Berlusconi è un uomo di potere, lungimirante e coi piedi ben piantati per terra, ma con un unico grande difetto, quell’inclinazione mai nascosta per le donne che tanti guai gli ha già causato finora. E il vizietto di Berlusconi era ben noto […]