Salvini scalza Berlusconi e si propone leader di un grande centro destra

Dopo Matteo Renzi, che proponendosi come rottamatore, è riuscito ad arrivare al vertice del Governo, sembra che “rottamare” il passato sia la nuova parola d’ordine, per quanti orbitano nel mondo politico e cercano di attirare nuovo elettorato.

La pensa così anche il leader della Lega, Matteo Salvini, che in un certo senso sta cercando di rottamare Silvio Berlusconi e il suo partito, che invece nei giorni scorsi gli ha proposto una grande alleanza di centro destra, per spodestare il Pd.

Salvini ha partecipato alla manifestazione “Ricostruiamo il centrodestra” , che è stato ideata dal senatore di Forza Italia Francesco Aracri, e durante il suo intervento, si è proposto in prima persona per diventare il nuovo leader di un nuovo e compatto partito di destra.

“Berlusconi merita rispetto perché ha fatto tantissimo ma sono d’accordo con chi afferma che bisogna guardare avanti – ha dichiarato Salvini – Berlusconi non vuole le primarie? Io si”.

“Non si può essere romanisti la domenica e laziali il lunedì – ha proseguito – Mi dicono che devo essere più moderato, ma ho passato l’estate incontrando medici, avvocati, notai, liberi professionisti, imprenditori, partite Iva che sono i più incazzati sulla terra e sono i moderati che hanno la giacca e la cravatta. I tempi sono cambiati, sottolinea, i problemi del Nord non sono poi così lontani da quelli del Sud: che ci faccio dell’autonomia di Milano in un deserto?”.

“Il mio obiettivo sono gli elettori di Fi, non certo i suoi parlamentari se c’è qualche deputato o senatore che cerca di salvare la sua poltrona, auguri, non mi interessa questa gente”, ha concluso diretto.

Next Post

Processo per l’uomo che seviziava e fotografava gattini indifesi

Non si può certo pretendere che tutti provino un amore sconfinato per gli animali, che tutti sentano la stessa tenerezza e dolcezza dinanzi a dei teneri animaletti, ma non è assolutamente giustificabile né concepibile come si possa arrivare a seviziare degli esseri indifesi, per il puro gusto di farlo. Lo […]