Sanremo, ecco chi affiancherà Conti sul palco

La giornata tanto attesa è arrivata e finalmente Carlo Conti ha svelato chi saranno le vallette che lo accompagneranno nel corso della prossima edizione del Festival di Sanremo, in programma tra un mese.

Dopo anni di “vallette” o co-conduttrici, la bionda e la bruna, le cantanti e le modelle, quest’anno Sanremo apre al fascino maschile: accanto a Carlo Conti e alla già annunciata Virginia Raffaele, straordinaria attrice-imitatrice, ci saranno la modella Madalina Ghenea e Gabriel Garko, il sex symbol star delle fiction-feuilleton.

La tradizionale conferenza stampa di presentazione del Festival si è aperta questa mattina con un omaggio a David Bowie. Il direttore di Rai1, Giancarlo Leone, salutando i presenti ha poi ‘lanciato’ il video della sua partecipazione al Festival del 1997, condotto da Mike Bongiorno.

“Un gruppo completamente diverso rispetto allo scorso anno – sottolinea Conti – al quale ho dato vita per sparigliare un po’ le carte e rendere il tutto meno ovvio”. Così come la scelta di Garko, “che ho voluto per bilanciare la mia bruttezza sul palco. Perché la parola d’ordine deve essere divertimento”.

«La chiamata di Carlo Conti per me è stata una sorpresa, forse perché ho l’abitudine a sottovalutarmi»: Gabriel Garko così commenta così la nuova avventura. «Di solito sono protetto da un personaggio, sono timido anche se non lo direste, perché mi spoglio sempre… Questa sarà la prima volta su un palcoscenico e ho deciso di essere realmente me stesso, di essere come quando sono a casa – ha spiegato l’attore -. Entrerò nelle case degli italiani in un altro modo rispetto al solito: normalmente sono il protagonista, qui sarò al servizio dello spettacolo».

Next Post

Ictus, la maggior parte dei giovani sottovaluta il rischio

Diciamocela tutta: le cattive abitudini alimentari, con un eccesso di grassi cattivi, e la poca attività fisica, negli ultimi anni hanno fatto sia che infarto e ictus non siano più patologie esclusive delle fasce d’età più anziane, ma anzi, tendono a presentarsi sempre più precocemente. Secondo una ricerca americana, del Ronald […]