Scambi culturali, lezioni ed esperienze: tanti modi per apprendere l’inglese

Redazione

Si sa che non c’è cosa più utile che conoscere bene quante più lingue possibili e, fin da bambini, veniamo immersi in un linguaggio misto che, a volte, rasenta l’incomprensibile.

A scuola

Quando un bambino è piccolo, è in grado di assorbire una notevole quantità di informazioni fra cui, appunto, le lingue straniere.

E’ per questo che sono sempre più in aumento le scuole che prevedono classi sperimentali di insegnamento di materie di varia natura in lingua straniera, o che all’interno dello stesso programma hanno più lingue. Sono scuole prestigiose, con professori altamente qualificati e alunni portati allo studio che vengono costantemente stimolati da programmi interessanti e attività extrascolastiche.

Questi istituti organizzano, generalmente, corsi di teatro in lingua, o fanno gite scolastiche all’estero, con guide turistiche che parlano solo la lingua del posto, oppure, in alcuni casi, organizzano anche gli scambi culturali che prevedono, ad esempio, che un alunno italiano vada a studiare per un certo periodo in un altro stato, scambiandosi con uno studente che verrà qui da noi per lo stesso motivo.

Le lezioni private

Per coloro i quali hanno raggiunto già l’età adulta, invece, questi tipi di istituti non sono mai esistiti e sembrava già futuristico imparare come seconda lingua l’inglese.

Ci sono, però, moltissime scuole che offrono corsi di arricchimento o insegnamento delle lingue, sia serali che diurni e che permettono di ricevere un attestato che comprovi la frequenza e l’ottenimento di un certo livello, da poter sfoggiare orgogliosamente sul curriculum.

Le vacanze studio

Altro discorso sono i college stranieri che offrono la possibilità, in base alla fascia di età di appartenenza, di frequentare corsi con annesse attività ricreative direttamente in loco, permettendo allo studente di immergersi a pieno nella cultura, nelle tradizioni, e di imparare una lingua nel modo più semplice e naturale possibile. Esistono corsi che vanno dalla più tenera età, all’età adulta, ciascuno con diversi gradi di difficoltà e suddivisi per classi, in modo che, a qualunque età si decida di cominciare, si trovi sempre il corso che fa al caso nostro o di nostro figlio. I corsi di lingua all’estero sono l’approccio migliore per imparare una lingua divertendosi e vivendo sulla propria pelle un’esperienza indimenticabile.

foto@Flickr

Next Post

Adriana Volpe tweet sibillino per Manila Nazzaro

“In questi giorni si è scritto molto su di me facendomi passare, spesso, per raccomandata. Si dice che mi sarebbe stata affidata la conduzione de I fatti vostri al posto di Adriana Volpe. E’ arrivato il momento di fare chiarezza. In questo momento, nonostante un anno lavorativo bellissimo, non sono […]
adriana-volpe-parla-di-giancarlo-magalli