Schettino va assolto. La richiesta dei legali al processo

Francesco Schettino non è responsabile della morte delle 32 vittime della tragedia del Giglio. Gli avvocati che difendono il capitano di Meta di Sorrento chiedono l’assoluzione per l’imputato.

“Non c’è nesso causale con i 32 passeggeri morti. Sono stati fatti imprevisti, eccezionali, umanamente non prevedibili” queste le parole del legale chiamato a difendere Schettino che definisce la tragedia della Costa Concordia un “maledetto incidente in mare”.

L’avvocato difensore Domenico Pepe ha chiesto per Schettino l’assoluzione dal reato di omicidio plurimo e da quello di abbandono nave.

Un uomo di mare per l’avvocato Pepe, Francesco Schettino che naviga da quando era poco più di un ragazzino. Un uomo sempre stando alle parole del suo difensore a  cui va restituita dignità perchè persona onesta.

Al centro dell’arringa difensiva ci finisce anche un duro attacco a gossip mediatico di cui Schettino, secondo Pepe, è vittima sin dalle prime ore della tragedia dell’isola del Giglio.

Loading...
Potrebbero interessarti

Varoufakis, 24mila euro per 22 minuti da Fabio Fazio

E arrivano i 24mila euro dati a Yanis Varoufakis per la partecipazione…

Roma, multe e reclusione per chi occupa le strade con tavolini pirata

Per cittadini e turisti, soprattutto nelle principali città italiane, visitare strade e…