Sciacca, tra gli arrestati per Mafia anche Antonello Nicosia

Negli anni abbiamo potuto purtroppo constatare come la Mafia sia sempre stata capace di arrivare ovunque, con infiltrati anche tra i poteri più forti dello stato.

E se credete che il fenomeno negli ultimi anni sia stato debellato, vi sbagliate di grosso, e lo dimostra l’ultima azione di polizia messa a segno in Sicilia.

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, i boss più vicini al superlatitante Matteo Messina Denaro potevano contare su un insospettabile collaboratore parlamentare, esponente dei Radicali Italiani: Antonello Nicosia, 48 anni, originario di Sciacca (Agrigento), che è stato quindi arrestato dai finanzieri del Gico di Palermo e dai carabinieri del Ros.

Nicosia è accusato di associazione mafiosa: avrebbe sfruttato il suo ruolo di assistente parlamentare di una deputata nazionale per entrare in carcere, parlare con potenti mafiosi e portarne all’esterno le direttive, minacciare altri detenuti.

Assieme a lui sono finiti in carcere altre quattro persone: il boss di Sciacca, Accursio Dimino, pure lui indagato per mafia, e tre presunti favoreggiatori. Si tratta di Massimiliano Mandracchia, Luigi e Paolo Ciaccio.

Eletto lo scorso novembre nel Comitato Nazionale dal XVII Congresso di Radicali Italiani, Nicosia è assistente parlamentare giuridico-psicopedagogico alla Camera dei deputati, in particolare dell’ignara deputata Giuseppina Occhionero, eletta tra Leu e passata tra le fila di Italia Viva.

Next Post

Test visivo: Trova le differenze in questi ritratti

Ci sono tanti dettagli in queste foto che ti rendono troppo confuso per individuare la differenza tra di loro. Usa le tue capacità e la tua concentrazione per trovarle. Il tuo obiettivo è individuare le differenze dei tre ritratti che proponiamo, nel minor tempo possibile. 1. Trova la differenza tra […]
Test visivo Trova le differenze in questi ritratti