Scontri a Bologna, la dura condanna di Monsignor Galantino
Scontri a Bologna, la dura condanna di Monsignor Galantino

Manifestazione della Lega, sugli scontri avvenuti a Bologna arriva anche la dura condanna del Segretario generale della CEI .

“Le immagini degli scontri fanno vergognare”, ha dichiarato Monsignor Galantino a Maria Latella su Sky. “Non è possibile continua – che si possa vedere questo in una società civile. I giovani che cosa imparano da questo? Qual è il frutto?”.

“A me dispiace – prosegue Galantino – quando avvengono queste cose: sono segno di deficit di democrazia. Per me tutti hanno diritto di parlare e non vedo perché non possa farlo anche Salvini”.

Tra l’altro a chi potrebbe mai far paura uno come Salvini? Chi può dargli credibilità? I leghisti? Ma loro lo fanno a prescindere.

Le persone dotate di normale intelligenza non perdono tempo con razzisti, ignoranti e violenti. Ignorarlo è l’arma migliore. Contrastare quest’uomo significa dagli  un’importanza che non ha.

“C’è gente che aggredisce in maniera volgare, violenta, come in questa manifestazione. C’è invece chi aggredisce con le parole, e non è che gli uni siano migliori degli altri”.

Poi il prelato torna sugli scontri verbali che ha avuto pochi mesi fa con il leader della Lega Matteo Salvini.

Sempre sul leader della Lega, con il quale ci sono stati la scorsa estate scontri verbali a distanza, monsignor “Salvini – dice – non è il mio incubo, se lo sono io per lui mi dispiace”.

Poi riferendosi a migranti aggiunge “Il mio incubo invece è come ci rapportiamo con queste donne, uomini e bambini che stanno accanto a noi e voi vogliono vivere con dignità”.

“Se lui pensa che la strada che ha intrapreso sia quella giusta, la persegua. La storia e il Padre Eterno mi chiederanno conto di cosa faccio io e non di quello che fa Salvini”.

Loading...
Potrebbero interessarti

Papa Bergoglio chiede scusa per gli scandali di Roma

Chi vuole intendere intenda. Sembra questo il messaggio di Papa Francesco, che…

Bandiere blu, dove le puoi trovare in Italia?

Alle vacanze estive mancano ormai una manciata di settimane ed è già…