Scuola, scontri a Bologna al corteo contro la riforma

Nella mattinata di ieri gli studenti sono scesi in piazza, a Bologna, per protestare contro la riforma, quella definita della “buona scuola”, che si sta prefiggendo di rivoluzionare un sistema definito marcio e che non tiene conto delle reali esigenze dei ragazzi.

Fatto sta che questa riforma proprio non piace, ai giovani ma anche ai professori: tutti i manifestanti hanno così attraversato le vie del centro storico per raggiungere la sede degli industriali, ma all’ingresso di via San Domenico hanno trovato le forze dell’ordine schierate in tenuta antisommossa.

I manifestanti hanno provato a forzare il blocco delle forze dell’ordine e a quel punto è partita una carica. A quanto si apprende dalla polizia, non risultano feriti.

Lungo il tragitto è stato comunque imponente lo spiegamento di forze dell’ordine, per regolare il traffico e presidiare altri luoghi dove si temevano contestazioni.

“Ci dicono che la soluzione sono gli istituti privati ma non è così. La scuola la vogliamo pubblica, laica e solidale”, urlano, e spiegano: “Siamo contro questa riforma che passa a colpi di fiducia, che ci vuole come automi, che vuole aziendalizzare la scuola col preside che diventerà un manager, che propone l’alternanza scuola-lavoro. Saremo costretti a lavorare non retribuiti, sfruttati”.

Loading...
Potrebbero interessarti

Riccardo primo ammesso alla Academy Apple di Napoli

E’ ufficialmente il primo ammesso all’Academy Apple di Napoli, si chiama Riccardo…

Atti vandalici al canile di Torino, Fassino agisce

L’Enpa, ente nazionale protezione animali, si occupa della gestione anche del canile…