Sex and the City, il terzo film si farà!

Già da qualche giorno la notizia stava circolando in rete, entusiasmando i milioni di fans sparsi in tutto il mondo, ma proprio in queste ore è arrivata la conferma ufficiale: “Sex and the City” torna al cinema.

Per la gioia di tutti, per la terza volta, dopo sei anni e mezzo dall’ultimo film, rivedremo Carrie, Samantha, Miranda e Charlotte sul grande schermo.

La cosa è già ufficiale dato che le quattro protagoniste, Sarah Jessica Parker, Cynthia Nixon, Kristin Davis e Kim Cattrall hanno tutte firmato per apparire nel film, nato dalla fortunata serie televisiva.

La notizia è stata riportata da Radar Online, che ha raccolto le dichiarazioni di una fonte molto vicina al cast, che sarebbe quindi altamente attendibile.

Sempre secondo quanto riferito dalla stessa fonte, sembra che “Sex and the City 3” abbia affrontato alcune difficoltà nelle fasi iniziali di contrattazione., perché la protagonista indiscussa della serie tv, Sarah Jessica Parker, avrebbe avuto da ridire circa la prima versione della sceneggiatura tanto da non voler firmare per il terzo film.

In seguito alle osservazione della Parker sarebbero poi stati apportati alcuni aggiustamenti alla sceneggiatura, e quindi Carrie sarà presente.

Per i non appassionati, ricordiamo che Sex and the City è una serie televisiva conclusasi nel 2004 dopo sei stagioni trasmesse da HBO, ricevendo ben 7 Emmy Awards e 8 Golden Globe, ed ha poi successivamente generato due film – nel 2008 e 2010 – e un prequel, The Carrie Diaries, andato in onda per due stagioni su The CW tra il 2013 e il 2014.

Next Post

Bari, Grumo Appula: se la Chiesa rende omaggio ai mafiosi

Accade a Grumo Appula, in provincia di Bari, il parroco don Michele Delle Foglie decide di celebrare una messa in suffragio di non noto mafioso. “Il parroco, don Michele Delle Foglie, spiritualmente unito ai famigliari residenti in Canada e con il figlio Franco venuto in visita nella nostra cittadina, invita la comunità […]
Bari, Grumo Appula: se la Chiesa rende omaggio ai mafiosi