Sgominato a Cuneo giro di prostituzione con ragazze cinesi

Rendeva oltre 200mila euro al mese il giro di prostituzione scoperto dai carabinieri del Comando provinciale di Cuneo: in tempo di crisi le associazioni criminali “fatturano” fior fiori di quattrini, stavolta con la tratta di donne cinesi.

Quindici le persone arrestate: sono accusati di aver reclutato decine di ragazze in Cina e di averle introdotte illegalmente nel nostro paese: 60 le donne identificate finora, tantissime senza permesso di soggiorno, che quindi saranno rimpatriate.

In particolare i militari hanno eseguito 14 ordinanze di custodia cautelare in carcere e un fermo per 12 cinesi e 3 italiani. Indagati a piede libero altri tre italiani è un cinese.

L’indagine, partita da Cuneo, si è subito estesa anche ad altre città, dapprima del Piemonte e poi di altre regioni del nord e centro Italia.

L’operazione, denominata “Lussuria Orientale” ha portato al sequestro di 15 appartamenti in tutta Italia che fungevano da “case di appuntamento”, oltre al sequestro di 200 cellulari, I-Phone e tablet usati per avere contatti con i clienti o per annunci sul web.

Next Post

New Horizons, Plutone è più vicino

Plutone è più vicino rispetto al passato, tutto questo grazie alla sonda che ci ha inviato le prime foto della superficie, qualcosa di incredibilmente importante e che ci permette di avere una visione sempre più specifica del nostro sistema solare. La data storica è il 14 luglio alle ore 13:49: la […]