Sharon Stone, vengo pagata meno dei miei colleghi uomini

Anche le star soffrono la crisi? Anche se dubitiamo concretamente che Sharon Stone non guadagni abbastanza per vivere una vita più che dignitosa, la star americana si è comunque lamentata di guadagnare meno dei suoi colleghi uomini, per sensibilizzare su una problematica che interessa la maggioranza delle donne nel mondo.

Interventua al Funkshion, un evento di moda per celebrare la sorella Kelly nell’ambito del Celebration of Hope, il pranzo annuale che si è tenuto a Miami lo scorso 9 novembre e organizzato dalla Markham Stouffville Hospital Foundation per sensibilizzare le donne alla prevenzione dei tumori, ha raccontato davanti a un pubblico attento della propria esperienza lavorativa e della disparità nei guadagni.

“Dopo Basic Instinct nessuno voleva pagarmi, una volta piangendo ho detto al mio manager che non avrei più lavorato senza essere pagata”. La Stone ha poi allargato il suo discorso anche a tutte le donne che lavorano: «Bisogna cominciare da una paga equa che non riguardi solo le stelle del cinema, ma tutte le donne che hanno un lavoro regolare. Prima di diventare attrice servivo ai tavoli e lavavo per terra, ero una cameriera, è stato tutto in salita per me. Oltre il 50% dei matrimoni finiscono e le donne che lavorano si ritrovano così a prendersi cura dei figli, e qui scatta il ricatto economico perché devi nutrire i tuoi figli» ha concluso l’attrice.

Stessa tematica hanno affrontato, prima di lei, altre attrici del calibro di Patricia Arquette, Emma Watson, Elizabeth Banks, Jessica Chastain e Maggie Gyllenhaal.

Next Post

Gianni Morandi esiste sui social e risponde alla sibillina Lucarelli

Selvaggia Lucarelli torna alla ribalta, e quali mezzi sono più efficaci oggi, se non i social network? Punta il dito verso il cantante Gianni Morandi, uno dei cantanti italiani più social ed amati dal pubblico. La blogger ha scatenato il finimondo sul web accusando Gianni Morandi: “Non è lui a gestire i […]