Silvia Scozzese si aggiunge alla lunga lista degli abbandoni a Marino

Un’estate all’insegna degli addii nel mondo politico: se Berlusconi sta facendo i conti con l’abbandono di alcuni dei suoi fedelissimi, tra cui il braccio destro storico Denis Verdini, di certo non va meglio al sindaco di Roma, Ignazio Marino, che deve fronteggiare le troppe emergenze della capitale con una giunta pressappoco dimezzata.

Nelle ultime ore l’ennesimo addio è arrivato da Silvia Scozzese, che si è dimessa da assessore al bilancio, passando in rassegna numeri e capitolati che l’hanno spinta a prendere la drastica decisione.

“Da un po’ di tempo – spiega Scozzese nella lettera di dimissioni – registro l’affievolimento di questa azione ed il compimento di scelte che a me appaiono in contraddizione con le finalità che insieme ci eravamo dati. Condivido la necessità di potenziare la spesa nei settori relativi ai servizi alla città, ma essa non può essere costruita al di fuori degli ambiti di tipicità e di correttezza degli atti amministrativi, ambiti che devono costituire e rimanere il faro della nostra azione quotidiana”.

Scozzese spiega che “nell’ultimo periodo nei miei confronti c’erano una tensione e un’insofferenza incredibile. E non ne ho capito i motivi”. Un’idea però se l’è fatta: “I problemi nascono dal bilancio, dalla mia volontà di adottare procedure trasparenti”.

Lunga la lista degli abbandoni da quando Marino varò la sua giunta due anni fa: dall’ex assessore al Bilancio Daniela Morgante a quella alla Cultura, Flavia Barca, da Luca Pancalli, con delega allo sport, a Rita Cutini, ex responsabile delle Politiche Sociali. Poi Daniele Ozzimo, assessore alla Casa, che ha abbandonato per fatti di Mafia Capitale.

Loading...
Potrebbero interessarti

Berlusconi vista l’Expo attribuendosi ogni merito

Che sia “leggermente” megalomane non ne dubita nessuno, ma Silvio Berlusconi non…

Roma, Tronca indica sei subcommissari al Comune

Il neo Prefetto Francesco Paolo Tronca indica sei subcommissari al Comune di Roma.…