Silvio Berlusconi, nuovo partito ma presidente di Forza Italia fino alla morte

Un Silvio Berlusconi come sempre a testa alta e sicuro di sé che, nonostante le condanne penali, non ha nessuna intenzione di lasciare la vita politica e soprattutto la guida del suo partito, a cui ha dato lustro e vigore negli ultimi decenni.

Durante la cena dei deputati azzurri, l’ex premier mette le cose in chiaro: “Io sono il presidente di Forza Italia, non ho affatto intenzione di cambiare questo bellissimo nome. Forza Italia fa parte della mia vita, sono il presidente di Forza Italia e voglio morire presidente di Forza Italia”. Lo dichiara a caratteri cubitali  Silvio Berlusconi, spiegando inoltre come proprio Fi sarà il “lievito per la nascita dell’Altra Italia”, suo nuovo progetto politico.

“Ho fatto un focus ed è venuta fuori quest’idea dell’Altra Italia. Una cosa, un insieme, una casa della speranza o qualcosa di simile costituita da persone che non sono professionisti della politica e che prospetti un governo fatto di queste persone con un programma preciso”, ha poi spiegato ai suoi fedelissimi, o presunti tali.

Berlusconi ha poi elencato i punti programmatici di cui si deve occupare il governo composto da 20 saggi: “Forza Italia sarà il lievito per la nascita dell’Altra Italia che non si riconosce nella sinistra”, ed ha rinnovato la sua fiducia “assoluta”  in Mariarosaria Rossi: qualsiasi decisione “voglio che sia approvata da un Consiglio Nazionale”.

Secondo uno dei suoi soliti sondaggi, sono 24 milioni gli italiani sfiduciati che non vanno più a votare: saranno costoro i futuri elettori di Altra Italia.

Next Post

Apple, l’iPhone croce e delizia

Diciamocela tutta: la casa di Cupertino piò investire in ambiti e prodotti di ogni sorta, ma alla fine il prodotto di punta, quello che permette di fatturare cifre record da fare invidia alle più grandi multinazionali al mondo, rimane l’iPhone. Apple nelle scorse ore ha annunciato le cifre del suo […]