Silvio Berlusconi, nuovo partito ma presidente di Forza Italia fino alla morte

Un Silvio Berlusconi come sempre a testa alta e sicuro di sé che, nonostante le condanne penali, non ha nessuna intenzione di lasciare la vita politica e soprattutto la guida del suo partito, a cui ha dato lustro e vigore negli ultimi decenni.

Durante la cena dei deputati azzurri, l’ex premier mette le cose in chiaro: “Io sono il presidente di Forza Italia, non ho affatto intenzione di cambiare questo bellissimo nome. Forza Italia fa parte della mia vita, sono il presidente di Forza Italia e voglio morire presidente di Forza Italia”. Lo dichiara a caratteri cubitali  Silvio Berlusconi, spiegando inoltre come proprio Fi sarà il “lievito per la nascita dell’Altra Italia”, suo nuovo progetto politico.

“Ho fatto un focus ed è venuta fuori quest’idea dell’Altra Italia. Una cosa, un insieme, una casa della speranza o qualcosa di simile costituita da persone che non sono professionisti della politica e che prospetti un governo fatto di queste persone con un programma preciso”, ha poi spiegato ai suoi fedelissimi, o presunti tali.

Berlusconi ha poi elencato i punti programmatici di cui si deve occupare il governo composto da 20 saggi: “Forza Italia sarà il lievito per la nascita dell’Altra Italia che non si riconosce nella sinistra”, ed ha rinnovato la sua fiducia “assoluta”  in Mariarosaria Rossi: qualsiasi decisione “voglio che sia approvata da un Consiglio Nazionale”.

Secondo uno dei suoi soliti sondaggi, sono 24 milioni gli italiani sfiduciati che non vanno più a votare: saranno costoro i futuri elettori di Altra Italia.

Loading...
Potrebbero interessarti

Etna, eruzioni e scosse di terremoto la notte di Natale

Per fortuna le città ai suoi piedi sono abituate ai suoi guizzi…

Marino in vacanza, è polemica

Il sindaco Marino è in vacanza, ed è polemica. Lo prende in…