Silvio Berlusconi sbaglia comizio e sostiene la sinistra

Una gaffe che sicuramente passerà alla storia, perché a farla è nientemeno che lui, Silvio Berlusconi, leader di Forza Italia e uomo nato e cresciuto a pane e ideali di destra.

Il Cavaliere, a poche ore dalle elezioni Regionali 2015, voleva sostenere una candidata del suo partito, a Segrate, e invece si è ritrovato  a una festa organizzata da una lista civica di centrosinistra.

A raccontare l’aneddoto è il candidato di sinistra che Berlusconi, a sua insaputa, stava per sostenere, Paolo Micheli, che così ha raccontato sulla sua pagine Facebook: “Ragazzi, chi di voi ha preferito andare ieri sera al comizio di Tecla al Palasegrate si è perso Berlusconi. Vi racconto quindi come è andata. Verso le 23, con sei guardie del corpo ma senza Dudu, si è presentato alla festa organizzata dai giovani del centrosinistra. Ai ragazzi perplessi ha spiegato: “Sono Silvio, quello del Patto del Nazareno!” Li ha poi invitati a trovare un’ora di tempo per andare a votare il loro candidato. “Che si chiama?” ha chiesto. “Paolo” gli hanno risposto. “Mi raccomando ragazzi, tutti a votare Paolo!” ha concluso e se ne è andato inseguito inutilmente da due ragazzine a caccia di autografi”.

Sempre su Facebook, lo stesso Micheli ha provato a cavalcare l’insolita sortita: «Dopo l’endorsement del Cavaliere posso dire che è fatta».

Next Post

Russia, oppositore di Putin probabilmente avvelenato

Se in Italia i giornalisti si lamentano che la libertà di stampa non sempre è garantita, non va di certo meglio in Russia, dove la propria opposizione a un partito può costare persino la vita. Niente è ancora certo se non che giornalista Vladimir Kara-Murza, 33 anni, giovane ma autorevole […]