Simona Ventura inviperita contro gli altri naufraghi

Nonostante ormai sia quasi un mese che questa seconda edizione targata Mediaset dell’Isola dei Famosi è iniziata, solamente nella puntata di lunedì sera si è entrati nel vivo, con scintille e litigi che hanno riscaldato un’atmosfera finora troppo fredda e sottotono.

Protagonista principale, come sempre, Simona Ventura, che da quando da presentatrice si è trasformata in naufraga attira sempre tutte le attenzioni su di se, nel bene e nel male.

E se la Ventura nei primi giorni si era mostrata come una “mamma” prodiga di consigli e raccomandazioni per i compagni, finalmente ha tirato fuori la sua vera natura.

In settimana, la partenza della Ventura per due giorni ha fatto saltare ogni equilibrio ed è scattato il complotto anti-Simona. “Cayo Paloma è un covo di vipere”, spiega lei decisa a raccontare la sua verità. “Ci sono intrighi e le maldicenze. Non mi piacciono le falsità, ci sono persone che recitano, come Jonás Berami e Mercedesz Henger”, attacca in diretta . “Io sono una guerriera e cercherò di stare qui fino alla fine” graffia la conduttrice di Chivasso.

“Sono una guerriera e cercherò di stare qui, se a Jonas e a Mercedesz non sta bene possono prendere lo zainetto e tornare a casa”.

Naturalmente non sono mancate neppure le repliche, con Mercedesz che dichiara: “non sono tanto sicura che Simona nella vita sia una brava persona”.

Lo scontro finale è però con l’attore spagnolo Jonas: “Sei in uno show italiano, con un cast italiano, su una rete italiana. Se non ti sta bene, tornatene in Spagna!”, ha tuonato la conduttrice beccandosi un «sei razzista» dal diretto interessato.

Inutile dire che, nel più classico dei finali, Simona Ventura è finita in nomination proprio contro Jonas Berami e uno dei due, settimana prossima, dovrà abbandonare Cajo Paloma.

Next Post

Apple iOS 9.3 e il bug dell'app Safari

Non è di certo un periodo rose e fiori per l’azienda Apple. Mentre la società dalla mela morsicata è ancora sotto i riflettori per l’iPhone del killer di San Bernardino sbloccato dall’Fbi, è già in auge un altro problema per i melafonini, già soprannominato #LinkGate dai suoi utenti. Dopo l’aggiornamento […]