Social World Film Festival, premiato il celebre attore Franco Nero

“In Italia, per lavorare, devi far parte delle piccole “mafiette” di Rai, Mediaset o Ministero, altrimenti sei fuori. Mi dispiace per tutti i ragazzi che lottano per fare film qui. Capisco quello che passano. La mia politica è questa: vado in giro per il mondo a fare i miei film, in Italia vengo per aiutare i giovani. Ma il cinema vero lo faccio all’estero. L’Italia è ormai il paese delle fiction. A me non sono mai piaciute. Mi hanno chiesto di fare “La Piovra” ed “Il Maresciallo Rocca” ma ho rifiutato. La verità è che ormai non esiste più l’industria cinematografica italiana, un tempo la migliore al mondo. Negli anni Sessanta e Settanta avevamo 13 mila sale, dopo l’avvento della tv privata le sono scese a 1700”.

Sono state queste le parole pronunciate, dal celebre attore cinematografico italiano Fancesco Sparanero semplicemente conosciuto con il nome d’arte Franco Nero, lo scorso 4 aprile 2015 presso il galà di apertura della quinta edizione del “Social World Film Festival” ovvero la mostra internazionale del cinema sociale diretto da Giuseppe Alessio Nuzzo ed in programma fino al prossimo 12 luglio.

Nel corso del galà di apertura il celebre attore, icona del grande cinema italiano ed internazionale, ha ricevuto l’ambito premio alla carriera.

 

Loading...
Potrebbero interessarti

Un padre, una figlia, sogni e miserie nel film di Christian Mungiu

Sarà nelle sale italiane dal 30 agosto 2016 il film “Un padre,…

In uscita oggi l’album di debutto per la bravissima Conchita Wurst

Ha rappresentato l’Austria e ha vinto la 59ª edizione del concorso canoro…