Spagna, due importanti arresti decapitano l’Eta

Eleonora Gitto

Due importanti arrestati operati in Spagna decapitano la formazione terroristica dell’Eta.

In un’operazione congiunta portata avanti da polizia spagnola a francese, sono stati eseguiti due arresti in Francia, nel Comune di Saint Etienne de Baigorry, in zona Pirenei.

I presunti terroristi sarebbero Iratxe Sorzabal e David Pla, facenti parte della cupola del gruppo armato.

Ma sono stati trovati senza armi. In base alle dichiarazioni rilasciate dalle forze dell’ordine, sembra siano stati proprio loro, nel 2011, a leggere il comunicato con cui l’Eta dichiarava il “cessate il fuoco”.

Un atto di pace, quindi, più che un atto di guerra. Si arrestano due persone per aver dichiarato la pace?

No, certo, perché evidentemente sono state autrici di atti o azioni terroristiche, eppure il pericolo terrorismo in Spagna ormai non è più un problema.

Lo si sbandiera a livello politico, magari per comprimere le esigenze o le velleità di autonomia di alcuni regioni della Spagna irredentiste per vocazione.

Per il resto l’enfasi data alla notizia non merita probabilmente ulteriori approfondimenti.

Sono altri i problemi della Spagna e molto più seri quelli del terrorismo vero, che tutti conosciamo perfettamente e che adesso, specialmente sul piano internazionale, hanno nomi diversi.

Next Post

Ricollocamento profughi, Ue approva il piano

La UE approva il piano di ricollocamento dei profughi ma alcuni Paesi dell’Est non sono d’accordo. Contro il piano hanno votato Romania, Repubblica Ceca, Slovacchia, Ungheria. La Finlandia ha deciso di astenersi. Il piano stesso, dal momento che non era possibile giungere all’unanimità, è stato votato a maggioranza qualificata. La ricollocazione […]
Ricollocamento profughi, Ue approva il piano