Spagna: Non è grave violentare ragazza incosciente
Spagna Non grave violentare ragazza incosciente

La cultura ancora profondamente misogina e maschilista che pervade anche “l’avanzato” occidente fa sì che si consumino, ogni anno, ancora troppe violenze ai danni delle donne: femminicidi ad opera di compagni e familiari, ma anche violenze fisiche, psicologiche e sessuali.

Pene severe e certe dovrebbero scoraggiare certi vili atti, eppure sentenze come quella che in queste ore sta rimbalzando sui media internazionali fanno perdere fiducia e speranza.

Un tribunale di Barcellona ha ridimensionato la pena per cinque uomini che nel 2016 violentarono a turno una ragazza di 14 anni: secondo quanto riportato da El Pais, per il giudice non può parlare di stupro ma di abuso sessuale.

Per la legge spagnola il reato di stupro sussiste solo in presenza di uso della forza o minacce, mentre, in questo caso, la giovane si trovava in “stato di incoscienza” indotto da alcol e droghe, e non ha dunque opposto resistenza ai suoi aguzzini.

In questo modo i cinque responsabili dello stupro (due spagnoli, due cubani e un argentino) dovranno passare tra i 10 e 12 anni in carcere; se fossero stati condannati per aggressione sessuale le pene sarebbero state più alte, tra i 15 e i 20 anni.

Naturalmente la notizia ha sdegnato l’opinione pubblica, ed in tanti sono scesi in piazza per protestare.

foto@Flickr

Loading...
Potrebbero interessarti

Aumento di pena per il voto di scambio politico mafioso

La notizia è ufficiale: alla Camera a larghissima maggioranza è stata approvato…

Luca Zaia, non c’è posto in Veneto per i migranti

Nelle ultime settimane la tematica calda nel nostro paese on è solamente…