Spazio, lanciata la navicella Cygnus per rifornire gli astronauti
Spazio navicella Cygnus per rifornire gli astronauti

Finalmente il cargo Cygnus ha preso il volo alle 22,44 di ieri dalla piattaforma 41 di Cape Canaveral, in Florida; il lancio è avvenuto con successo dopo un’attesa di quattro giorni dovuta al maltempo che ha riguardato lo stato americano dal quale Cygnus è decollato;

Il container spaziale è stato spedito nell’atmosfera grazie al razzo Atlas V e raggiungerà la Stazione spaziale internazionale il 9 dicembre, per restarci fino alla fine di gennaio. Il modulo pressurizzato, realizzato dagli scienziati torinesi della ThalesAlenia Space, misura 26 metri cubi ed ha un carico pari a 3,5 tonnellate di rifornimenti riservati alla ISS; oltre ai viveri il cargo contiene anche materiale scientifico utile agli astronauti come ad esempio la stampante 3d, prodotta per la prima volta in Italia.

La missione ad opera della Nasa e della Orbital è stata come di consuetudine battezzata con il nome di uno scienziato che si è distinto nell’ambito dei viaggi spaziali: in questo caso è stato scelto Donald “Deke” Slayton: quest’ultimo è un membro del primo gruppo di astronauti selezionati dalla Nasa, i celebri Mercury Seven.

Successivamente Slayton fu capo dell’Ufficio Astronauti e fu lui a scegliere i componenti delle missioni Apollo e dunque i primi uomini a mettere piede sulla Luna.

Loading...
Potrebbero interessarti

Fisici affermano: I buchi neri sono un ologramma

Gli scienziati hanno speculato sull’origine dei buchi neri da anni. Oggi alcuni…

Hacking Team, questione etica e di sicurezza per i dati trafugati

“Non abbiamo nulla da nascondere circa ciò che stiamo facendo, e penso che…