Stadio di Roma, la Regione dice di no alla Raggi
Stadio di Roma, la Regione dice di no alla Raggi

Continua la lunga telenovela sullo stadio di Roma: la Regione dice di no alla povera Raggi.

Nel pomeriggio giunge un comunicato della Regione Lazio, dopo la Conferenza di servizi convocata appositamente per la questione stadio della Roma: “La Regione Lazio ha concluso con esito negativo la Conferenza dei servizi, prendendo atto dei pareri trasmessi dalle varie amministrazioni interessate e ribaditi, a fine marzo, con i pareri negativi dei Rappresentanti unici di Roma Capitale e della Città Metropolitana”.

Gli uffici della Regione hanno contestualmente comunicato ai proponenti l’avvio della chiusura del procedimento, come prevede la legge, sottolineando il mancato completamento della variante urbanistica da parte di Roma Capitale e l’avvio del procedimento di apposizione di vincolo relativo alla porzione dell’immobile denominato Ippodromo Tor Di Valle e area circostante da parte del Mibact”.

Si chiude una prima fase richiesta dal Comune di Roma Capitale che, per 7 mesi, ha impegnato molte pubbliche amministrazioni anche a decifrare pareri confusi e contraddittori. Auspichiamo che la revisione, da poco avviata per modificare il progetto, sia chiara, a garanzia dell’interesse pubblico”.

Detto in soldoni significa: se siete capaci fate delle modifiche convincenti, altrimenti lasciate proprio perdere perché non è il caso. Più chiaro di così, non si può.

Loading...
Potrebbero interessarti

Genova, madre fuma in auto col figlio accanto: multa salata

A Genova una madre pizzicata in auto a fumare col figlio accanto:…

Lecco, spuntano le foto di un enorme Ufo

Un cinquantenne di Lecco ha postato le foto di un enorme Ufo…