Stati Uniti: i vicini reclamano per la puzza, la polizia scopre la verità

I poliziotti hanno trovato 44 cani morti nel suo congelatore e oltre 160 animali che vivevano tra le loro stesse feci.

L’odore di feci animali e di ammoniaca permeava l’interno della residenza, il che ha provocato capogiri e nausea a chiunque fosse entrato nella proprietà

Con queste dichiarazioni la polizia di stato del New Jersey ha arrestato una donna il 13 novembre dopo che, secondo quanto riferito, sono stati scoperti 44 ​​cani morti trovati avvolti nella plastica e conservati in vari congelatori nella sua casa. Oltre 160 cani vivi sono stati trovati in casa, tenuti in condizioni deplorevoli.

Le autorità hanno arrestato Donna Roberts di 65 anni e l’hanno accusata di crudeltà verso gli animali dopo aver scoperto sia gli animali vivi che quelli deceduti nella sua proprietà a Shamong Township. Non è chiaro perché Roberts abbia congelato i cani deceduti o che cosa intendesse fare con i loro resti.

Gli investigatori hanno confermato che dopo aver assistito il Dipartimento di Salute della Contea di Burlington con un’ispezione della casa di Roberts, hanno trovato “prove di crudeltà sugli animali inflitte a varie razze di cani nella proprietà“, secondo la dichiarazione che la polizia di stato del New Jersey ufficialmente condiviso sui social.

I cani sono stati trovati, sia all’interno che all’esterno e vivevano tra le loro stesse feci e i loro rifiuti“, ha detto il detective Ian Fenkel, che si trovava sul posto al momento dell’arresto di Roberts. “A mio parere, è sembrato che non ci fosse alcuna pulizia, i cani vivevano tra le loro feci e la loro urina“.

Pare che i vicini di casa della Roberts abbiano chiesto alle autorità di sequestrare questi animali dalla sua proprietà.

Degli oltre 160 cani vivi, la NBC News ha riferito che quattro di loro sono stati trovati in condizioni critiche e sono stati trasportati in una unità di pronto soccorso veterinario.

Il colonnello Patrick Callahan della polizia di stato del New Jersey ha scritto in una dichiarazione:

Sebbene le circostanze relative alla morte dei 44 cani scoperti all’interno di sacchetti di plastica nei congelatori siano ancora oggetto di indagini, le condizioni di vita deplorevoli e disumane che i cani soccorsi sono stati costretti a sopportare sono tragiche. La polizia presta giuramento per proteggere e salvaguardare la vita, comprese le vite e il benessere degli animali domestici, che possono essere vulnerabili agli abusi “.

Dopo le valutazioni in loco, gli oltre 160 cani recuperati sono stati trasportati in vari rifugi dove probabilmente saranno messi in adozione.

In seguito al suo arresto, Roberts è stata rilasciata dalle autorità con una sentenza in sospeso. Se giudicata colpevole, Roberts potrebbe affrontare fino a sei mesi di prigione e fino a 1000 dollari di multa.

Ma con l’incredibile quantità di cani che Roberts avrebbe trascurato e maltrattato, e soprattutto il fatto che 44 di questi cani sono stati trovati in congelatori, senza apparenti motivi logici, potrebbe indurre la Corte a rivedere l’eventuale sentenza prevedendo una punizione molto più severa.

Loading...
Potrebbero interessarti

Un alieno sulla Terra, l’incredibile scoperta del fungo

Non si tratta di un episodio singolo ma di vari ritrovamenti, lo…

Test visivo: Trova l’ananas diverso

Questo test è un po’ più complicato di tutti gli altri, si…