Statua di cera di Nicki Minaj molestata da un visitatore al museo Madame Tussauds di Las Vegas

Redazione

Talentuosa e di successo lo è ma soprattutto molto bella al punto tale che anche la sua statua di cera provoca negli uomini delle strane reazioni. Stiamo parlando nello specifico della bellissima rapper, cantante e attrice trinidadiana naturalizzata statunitense Nicki Minaj finita in queste ore al centro dell’attenzione mediatica per lo “strano” e allo stesso tempo “spregevole” comportamento tenuto da un visitatore presso il museo Madame Tussauds di Las Vegas.

Il visitatore in questione, davanti alla posa provocante della statua di cera della bellissima Nicki Minaj non ha saputo resistere e così si è lasciato immortalare con delle fotografie mentre simulava delle scene sessuali con la statua in questione e subito dopo ha pubblicato le fotografie in questione su Instagram.

Il museo in questione si è scusato su Twitter con l’artista affermando “Le attrazioni del Madame Tussauds sono esperienze interattive e coinvolgenti. Solitamente i nostri visitatori sono rispettosi nei confronti delle statue di cera. Sfortunatamente il comportamento che questo visitatore ha deciso di tenere è stato quantomai inappropriato e ci scusiamo per le offese che ha causato. Abbiamo uno staff di sicurezza per controllare il comportamento dei visitatori e assicurarci che le nostre statue siano trattate con rispetto, ma in questa occasione evidentemente non era presente uno dei guardiani. Ci siamo attivati per assicurarci che l’area intorno a questa particolare statua sia sorvegliata meglio, in modo da evitare altre fotografie di questo tipo”.

Next Post

Secondo Forbes è Jennifer Lawrence l'attrice più pagata del 2015

Bella, talentuosa, di successo, vincitrice di un Premio Oscar, due Golden Globe, un Premio BAFTA e due Screen Actors Guild. E’ lei, la bellissima attrice statunitense Jennifer Lawrence l’attrice più pagata al mondo stando a quanto dichiarato da Forbes, la celebre rivista statunitense di economia e finanza fondata nel 1917 […]