Strage di migranti al largo di Lampedusa

Sono ventinove i morti  dell’ultima tragedia dell’immigrazione nel canale di Sicilia. Ventinove persone che non hanno superato la traversata della speranza nel freddo mare d’inverno.  Morti molto probabilmente a causa dell’ipotermia.

La chiamata di soccorso, che informava di un barcone alla deriva a largo delle acque libiche, “e’ pervenuta –  spiegano gli uomini della Guardia Costiera – nel primo pomeriggio di domenica al Centro nazionale di Soccorso della Guardia Costiera di Roma”.

Effettuata la localizzazione è immediatamente partita la macchina dei soccorsi.  Oltre cento i migranti che sono giunti a Lampedusa tra questi in ventinove sono purtroppo stati trovati privi di vita. Due le motovedette con le quali sono stati salvati gli immigrati.

“Orrore ” è il termine che usa la presidente della Camera dei Deputati, Laura Boldrini, per definire questa ennesima tragedia del mare.

“Orrore al largo di Lampedusa. Persone -scrive in un tweet Laura Boldrini-  morte non in un naufragio, ma per il freddo. Queste le conseguenze del dopo Mare Nostrum”.

Loading...
Potrebbero interessarti

Roma, bimbo di 4 anni ha rischiato di morire ingoiando una pila

Dal momento in cui il bambino inizia ad afferrare e a tenere…

Benzinai, confermato lo sciopero totale oggi e domani

Se non avete ancora dato un’occhiata alla spia che nella vostra auto…