Stragi Parigi, le contromisure per il Giubileo

L’attacco a Parigi ha inevitabilmente scatenato paura e angoscia tra la gente, e l’apprensione ora è tutta sull’apertura del Giubileo.

In questo clima di terrore il primo settore a risentirne è il turismo, con gli albergatori di Roma che segnalano con preoccupazione le prime cancellazioni di prenotazioni: “Il primo impatto degli attentati di Parigi è stata una cancellazione delle prenotazioni negli alberghi romani, nei giorni subito successivi, superiore alla media. La gente ha paura. Se questa situazione di guerra dovesse continuare ci aspettiamo una cancellazione delle prenotazione anche per il Giubileo. Esperienza pregresse ce lo insegnano. La situazione è preoccupante per tutti, ora dobbiamo stare alla finestra e osservare”, ha dichiarato Roberto Necci, presidente dell’Associazione direttori alberghi del Lazio.

Il premier Matteo Renzi assicura la sua disponibilità a discutere per dare maggiori fondi alla sicurezza. “La legge di Stabilità entra in Parlamento con più soldi rispetto al passato. Se poi il Parlamento vuole aumentare i fondi siamo ben disposti a discuterne”, dichiara Renzi, riferendosi proprio alla possibilità di incrementare le risorse per la sicurezza e sottolineando che “la nostra posizione è sempre la stessa: di fronte a un problema complesso che dura da anni occorre una grande strategia politica”.

Il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, nella sua informativa alla Camera, ha dichiarato che “il livello di preoccupazione per la minaccia terroristica cresce con il Giubileo: Roma ed il Papa sono già stati al centro di dichiarazioni minacciose inneggianti alla distruzione e all’odio. Rafforzeremo la vigilanza sui punti sensibili, a partire da piazza S.Pietro, dove ci saranno percorsi stabiliti per l’afflusso e postazioni fisse di controllo. Attenzione anche alle minacce dal cielo”.

 

“Nel comitato nazionale per la sicurezza e l’ordine pubblico presieduto dal presidente del Consiglio si è deciso di anticipare l’arrivo a Roma del contingente di 1.000 uomini delle forze armate previsti per il Giubileo. Proprio mentre parlo si sta avviando il dispiegamento immediato di 700 militari a cui si aggiungeranno le altre forze previste. Ogni aspetto di una possibile attacco aereo è stato studiato. Sarà interdetto lo spazio aereo durante tutta la durata del Giubileo”, ha aggiunto Alfano.

Intanto il Viminale ha emesso una circolare per sensibilizzare prefetti e questori ad “elevare il livello di sicurezza e vigilanza in occasione di particolari eventi di carattere culturale, religioso, sportivo, musicale e di intrattenimento dove è previsto un importante afflusso di persone”.

 

Loading...
Potrebbero interessarti

Formia, ucciso l’avvocato che si batteva contro la mafia

Era ormai in pensione, ma il suo senso di giustizia non si…

Berlusconi regala alla compagna la collana di mamma Rosa

Settimane ricche di eventi per l’ex Premier Silvio Berlusconi, impegnatissimo sia in…