Suburra, presente alla presentazione del film a Roma esponente del clan Spada

“Mi preme informare gli attori Amendola e Favino, persone serie e perbene, che tra le tante foto scattate ad Ostia, durante la presentazione del film Suburra, ne hanno una che li ritrae insieme a Francesco Spada, appartenente ad uno dei clan più potenti del litorale. La foto, peraltro, è stata scattata dalla sorella di ‘Romolettò, cioè Carmine Spada, capoclan dell’omonima famiglia, attualmente in carcere per estorsione con l’aggravante del metodo mafioso. Da quando ho messo piede a Ostia ho capito che nulla è come appare e solo lì può succedere che un appartenente ad un noto clan malavitoso vada a vedere un film su se stesso, Suburra, facendosi fotografare, felice e sorridente, insieme agli attori protagonisti. Mi dispiace per gli Amendola e Favino che, ovviamente, non potevano sapere chi fosse quel personaggio accanto a loro. Spada, invece, avrà capito che il film parla di loro e dei cugini Casamonica?”.

Sono state queste le parole dichiarate attraverso il proprio blog dal celebre politico italiano senatore del Partito Democratico dal 2013 ovvero Stefano Esposito che ha così commentato le fotografie presenti sul web in cui Claudio Amendola e Pierfranco Favino, protagonisti del film del 2015 diretto da Stefano Sollima ed intitolato “Suburra”, compaiono al fianco a Francesco Spada, ignari di chi fosse in realtà quest’ultimo.

Infatti lo stesso Favino, dopo aver letto le parole espresse da Esposito, è intervenuto sulla questione affermando di non sapere assolutamente chi fosse quell’uomo affermando “c’erano anche molte persone della sicurezza, ma nessuno ci ha avvisati…Io non se sapevo nulla, lo apprendo ora”

Loading...
Potrebbero interessarti

Eurovision 2017, in Ucraina mettono al bando la cantante russa

Una pagina triste, che vorremmo non dover raccontare: anche nell’arte e nello…

Arisa nuova fotografia questa volta “in castigo”

Arisa ha pensato di utilizzare i social così come fanno tanti altri…