Sui Marò si pronuncia il Tribunale di Amburgo

Eleonora Gitto

Sulla vicenda dei Marò si pronuncia il Tribunale di Amburgo.

Roberto Virzo, docente di diritto internazionale, giudica equilibrato il pronunciamento del Tribunale, perché sono state respinte sia alcune richieste dell’Italia, sia alcune richieste dell’India.

Adesso ci vorranno circa due anni prima della sentenza definitiva dell’Aja.

La decisione definitiva andrà presa proprio all’Aja, giacché Amburgo può decidere solo eventuali misure cautelari. Sostanzialmente questo Tribunale ha sospeso tutti i procedimenti in corso.

Nell’ordinanza della Corte di Amburgo c’è comunque un passaggio importante sui diritti umani, che riguarda sia i diritti dei familiari dei pescatori indiani uccisi, sia i diritti dei due Marò ad avere un giusto e non estenuante processo.

Ma, vista anche l’estrema lentezza della giustizia indiana, questo forse non sarà possibile.

Con l’auspicio che la lentezza infinita sia dovuta semplicemente a disorganizzazione e superficialità, e non a motivi politici o altro.

Insomma, abbiamo capito che in India esiste una giustizia pure più lenta della nostra.

Poveri Marò: non sappiamo se siete veramente colpevoli ma forse una giustizia come quella indiana non ve la meritate.

Da qui la nostra solidarietà per un processo giusto e il più possibile veloce.

Next Post

Test da carico di glucosio per predire il diabete

Il diabete è di certo una delle patologie che più affligge la società contemporanea, aggravata da sili di vita errati, sedentari, con un’alimentazione ricca di grassi e zuccheri. Sempre più importante, in questa come in molte altre patologie, è quindi la prevenzione e la diagnosi precoce: prima si scopre il […]